• STRATEGIA ABORTISTA

    El Salvador: storia di una gravidanza strumentalizzata

    La storia di una ventiduenne salvadoregna, affetta da lupus sistemico e incinta di un figlio anencefalico, evidenzia lo schema propagandistico degli abortisti: strumentalizzare un caso particolare, stravolgere la verità dei fatti, introdurre l'aborto come diritto.

    • ABORTO

    Gli obiettori nei mirino del ministro Bonino

    Secondo il ministro Bonino l’obiezione di coscienza, prevista dalla legge 194 del 1978, impedisce l’applicazione della legge. Il "diritto all'aborto" sarebbe negato dai veri nemici dei radicali e degli abortisti: gli obiettori di coscienza. 

    • CATTIVI MAESTRI

    Infanticidio, chi lo fa e chi lo teorizza

    Titoli scandalizzati per la "clinica degli orrori" del dottor Gosnell. Ma egli non ha fatto altro che applicare ciò che in molti teorizzano: lo stesso è sostenitore dell'aborto tardivo. E il Journal of Medical Ethics ha appena dedicato un numero apologetico sull'infanticidio.

    • PUGLIA

    Se la sinistra insegue le lobby gay

    Si avvicinano le imminenti elezioni al Comune di Bari e alla Regione Puglia e come accade dovunque si vota, chi si candida vuole ingraziarsi le potenti lobby omosessualiste, che non costituiscono solo un serbatoio di voti, ma spesso sono in grado di determinare chi vince e chi perde. 

    • EUTANASIA

    Corte Europea per la Distruzione dell'Uomo

    Giudicando sul caso di una anziana signora svizzera che si era vista negare il ricorso all'eutanasia, la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha dato torto alla Svizzera - che già in fatto di eutanasia è molto aperta - chiedendo "chiarezza" legislativa.

    • STATI UNITI

    Gosnell condannato, gli orrori continuano

    Carcere a vita per Kermit Gosnell, il medico che uccideva bambini nati vivi dopo l'aborto. Ma mentre un caso si chiude spunta un'altra clinica degli orrori in Texas: bambini nati vivi uccisi in modo barbaro e poi gettati nella spazzatura.

    • ROMA

    Marcia per la vita, un grande successo

    30 mila persone hanno sfilato a Roma per testimoniare l'impegno a difesa della vita e della famiglia naturale. Rilevante la presenza dei giovani. Delegazioni anche da Polonia, Francia e Cina, gemellaggio con la March for Life di Washington. E con la benedizione di Papa Francesco.

    • INCHIESTA

    Il "caro" aborto

    In tempi come i nostri, di pressione fiscale alle stelle e di recessione economica record, l’unica ricetta sicura per rilanciare il Paese è il taglio delle spese pubbliche inutili. Come ad esempio l’aborto. Una spesa che si avvicina ai 200 milioni di euro all'anno.

    • IL CASO

    Il mercante di bambini

    Un ginecologo campano convince una ragazza minorenne a vendere il proprio figlio per venticinquemila euro, dopo averle proposto un aborto clandestino al costo di seimila. Un caso terribile che dimostra come certi guru dell'area abortista considerino l'essere umano.

    • PREMIO ALLA VITA

    Il dr. Blaas e la Vergine che salva dall'aborto

    In occasione della Marcia per la Vita si premiano alcune personalità distintesi per la cura alla vita nascente. Ed ecco Gianfranco Blaas, primario di Ostetricia, che ha piazzato nella sala d'attesa la ”Madonna del parto" di Piero della Francesca. Salvando vite.

    • ABORTO UK

    Una strage di oltre 7 milioni di bambini

    Il 27 aprile di 45 anni fa entrava in vigore la legge che dal 1968 regola il ricorso all’aborto nel Regno Unito. Il bilancio è catastrofico: al 2011 oltre 7 milioni e 600mila bambini sono stati eliminati nel grembo materno. In pratica più di un aborto ogni tre minuti.

    • A.A.A. CERCASI MALATI TERMINALI

    L'eutanasia diventa un film. Grazie ai Radicali

    Dopo sei mesi di ricerca di malati terminali, ecco dai Radicali un video – La storia di Piera – volto a promuovere una raccolta di 50 mila firme per proporre (ed eventualmente, approvare) una legge che sancisca l'eutanasia in Italia.