• ISLAM

    Sconfiggere i Fratelli Musulmani per distruggere l'Isis

    Non si potrà mai sconfiggere definitivamente l’ISIS senza colpire la sua fonte ideologica che porta il nome dei Fratelli Musulmani, sponsorizzati dai regimi al potere in Qatar, Turchia e Iran. Arabia Saudita, Emirati, Bahrein ed Egitto hanno dichiarato fuori legge la Fratellanza. L'Europa ne sembra conquistata (a suon di quattrini).

    • VIA DELLA SETA

    La Francia vende aerei alla Cina, ma senza esporsi

    Macron incontra Xi e incassa una commessa da 30 miliardi di euro in velivoli per uso civile. L'Italia ha guadagnato molto meno in termini commerciali, ma si è esposta di più con una partnership politica con la Cina. Entrambi, Italia e Francia, hanno ignorato la violazione di libertà di religione in Cina. E l'Ue chiede solo il rispetto dell'ambiente

    • UNA REALTÀ ATROCE

    L’aborto, le fiabe e la metafora del cannibalismo

    Hansel e Gretel e Pollicino raccontano il cannibalismo. I bambini sono stati mangiati. Allo stesso tempo queste due meravigliose e terribili fiabe diventano anche la metafora dell’aborto. I genitori che non hanno la volontà di tenere i loro figli, li abbandonano in un luogo di morte, il bosco cupo delle fiabe, la sala operatoria della clinica.

    • IMMIGRAZIONE

    Quanti pregiudizi, questi ideologi dello Ius soli

    La tragedia sventata di 51 bambini a San Donato ha dato adito alla solita strumentalizzazione per promuovere lo Ius soli, la cittadinanza italiana alla nascita, solo due anni dopo che la riforma era stata bocciata. Un'idea apparentemente altruista, sostenuta anche da monsignor Paglia, che cela infiniti pregiudizi

    • XI JINPING IN ITALIA

    La Cina ha imposto la sua agenda

    Il viaggio di Xi Jinping in Italia si è concluso e il presidente cinese si è già trasferito in Francia, lasciando dietro di sé l’entusiasmo di politici, Vip e imprenditori italiani che hanno fatto a gara ad incontrarlo nel gran galà a lui dedicato al Quirinale. La Cina ci impone la sua agenda, con una serie di accordi più politici che economici

    • QUARESIMA

    La risposta alla domanda dell'uomo è una Presenza viva

    Il mondo di oggi è mosso dalla volontà di potere, dal desiderio di possesso. Il dominio porta alla disperazione, il possesso alla delusione e alla violenza. Solo un uomo dominato dal desiderio di incontrare il Mistero è ultimamente lieto.

    • VERONA

    È guerra contro la famiglia, vescovi non reclutati

    Quella di Verona si sta delineando come una guerra per distruggere la famiglia. Eppure i vescovi non si rendono conto che una guerra è stata dichiarata. San Giovanni Paolo II disse che "attorno alla famiglia e alla vita si svolge oggi la lotta fondamentale della dignità dell'uomo". E quando c'è una lotta bisogna combattere non auspicare buonismo. 

    • LA NUOVA CHIESA

    Tre conversioni non ne fanno una

    Da tempo sono apparse all’orizzonte del cattolicesimo tre nuove conversioni. Si tratta della conversione pastorale, della conversione sinodale e della conversione ecologica. La parola conversione la Chiesa l’aveva sempre adoperata per indicare il volgersi a Cristo, unico Salvatore. Ora la parola cambia significato.

    • CINA-ITALIA

    Nessuno, oggi, chiederà a Xi Jinping di rispettare i diritti umani

    Oggi è il gran giorno del presidente cinese Xi Jinping in Italia. E’ nel nostro paese per discutere il faraonico progetto della Nuova Via della Seta. Qualcuno, al governo, gli chiederà conto della persecuzione a cui sta sottoponendo i cristiani, le minoranze etniche e i cittadini in generale? Quasi certamente no. Né dalle democrazie occidentali, né dalla Chiesa, giungono stimoli per tornare a parlare seriamente dei diritti umani.

    • VERONA

    Pro family, non serve identificarsi con un partito

    La presenza di politici al Congresso mondiale delle Famiglie a Verona è positiva ma il movimento pro family non può identificarsi con nessuno di loro o con un partito, sia per i limiti stessi della politica sia perché la lotta per la famiglia e la vita sarà lunga e ampia e bisogna tenere la barra a dritta e l'obiettivo alto.

    • VISTO IN TV

    Salvini e le "famiglie" omosex, poca coerenza logica

    Il ministro dell'Interno Salvini nel salotto tv di Barbara D'Urso è stato intervistato anche a proposito del Congresso mondiale delle Famiglie. Cercando di salvare capra e cavoli ha sostenuto la liceità morale delle cosiddette famiglie arcobaleno ma non la loro legittimità giuridica. Una posizione insostenibile, ecco perché.

    • FAMIGLIA

    Fiumi di odio e menzogne sul Congresso di Verona

    Sul Congresso mondiale delle Famiglie, in programma a Verona dal 29 al 31 marzo, si sta concentrando un attacco furioso, che si serve anche della propagazione di menzogne riguardo ai contenuti e ai relatori.