• CRISI

    Il silenzioso collasso della Grecia

    Mentre tutti i riflettori sono puntati sulla Brexit, dall'altra parte dell'Europa la Grecia affonda. Anche se non interessa più, perché non presenta novità: il declino continua. La crisi è ormai umanitaria, fra disoccupati, senzatetto e un sistema sanitario ormai al collasso, turismo in calo e destabilizzazione politica.

    • REFERENDUM

    Brexit o Remain? Gli inglesi valutano i costi

    Comunque vada, oggi è un giorno storico. Il referendum per cui si sta votando proprio in queste ore in Gran Bretagna è per decidere se restare nell’Unione Europea o uscire. Le campagne per la Brexit e per il Remain valutano costi e benefici economici della loro scelta. Vediamo quali sono.

    • ECONOMIA

    Una via cattolica a difesa del mercato: parla Sirico

    La Nuova BQ intervista il fondatore dell'Acton Institute Padre Sirico. Mercato, sussidiarietà, economia: «Chiedere da subito l'intervento dello Stato vuol dire escludere gli obblighi morali che si hanno nei confronti del prossimo. Privando l'uomo delle opportunità di scelta, non solo gli si nega il vizio, ma anche la virtù».

    • L'ACCORDO

    Diritto d'autore, finalmente Google aiuta l'editoria

    L’accordo siglato ieri dal colosso di Mountain View e dalla Fieg prevede il riconoscimento dell’importanza del diritto d’autore e la valorizzazione dei contenuti editoriali con l’utilizzo di Google Play e Youtube. La filiera di distribuzione dei prodotti giornalistici viene tutelata e contemporaneamente si raggiungeranno audience più elevati. 

    • IL REFERENDUM

    Gli svizzeri rifiutano il reddito regalato

    Contemporaneamente alle nostre elezioni amministrative, gli svizzeri hanno bocciato, con ampia maggioranza, la proposta di introdurre un reddito di cittadinanza incondizionato. Si volevano erogare 2300 euro per ogni cittadino, occupato o disoccupato, ricco o povero. La proposta è stata considerata insostenibile. E anche immorale.

    • SVIZZERA

    AlpTransit, i costi che non si vedono

    Inaugurato il tunnel di base del Gottardo. Puntualità svizzera (i lavori sono terminati in anticipo) e costi superiori "solo" del 20% rispetto al preventivo. Ma vanno valutati i costi che non si vedono: l'opera sarà finanziata anche con un pedaggio applicato ai veicoli pesanti in transito in Svizzera. Un costo che graverà sui consumatori italiani. E i benefici ambientali? Solo teorici.

    • DISASTRO SULL'ARNO

    Firenze, la voragine dell'acqua pubblica

    A Firenze si apre una voragine in pieno centro che risucchia 20 auto e provoca 5 milioni di danni. Il sindaco accusa Publiacqua, l'azienda che gestisce il sistema idrico cittadino. Il governatore della Regione suggerisce la soluzione: "occorre che l'acqua sia pubblica". Ma Publiacqua è un'azienda pubblica...

    • IL CASO

    Perché (alcune) banche hanno intossicato i risparmiatori

    Nei mesi scorsi hanno avuto una grande eco gli scandali di alcune banche popolari, accusate di aver truffato i propri risparmiatori. In molti casi venivano prospettati a ignari risparmiatori guadagni facili e sicuri, due aggettivi che, nel mondo del credito, sono in contraddizione. Ma perché l’hanno fatto?

    • EDITORIA

    Tutte le manovre dietro l’assalto al Corsera

    C’era da aspettarselo. Era impensabile che i cosiddetti “poteri forti”  lasciassero campo libero all'editore Urbano Cairo nella sua scalata al gruppo Rcs. Il Corriere della Sera, pur pieno di debiti e con appeal in forte ribasso nell’era di internet e dei social network, rappresenta in ogni caso un boccone ghiotto per alcuni settori finanziari e anche per la politica. Ecco chi sono gli anatgonisti di Cairo e perché c'entra anche il premier Renzi.

    • COMMERCIO

    Il Ttip non è così male. Ma potrebbe essere già morto

    E' tanto e tale il clamore mediatico della protesta contro il Ttip, che è persino difficile comprendere di cosa si stia realmente parlando. Molte delle paure che suscita sono semplicemente infondate. Ma è probabile che sia destinato a non passare ugualmente: sia la Clinton che Trump sono contrari.

    • L'ANALISI

    Il mondo cambia Per le banche ancora di più

    Nel giro di vent’anni l’immagine delle banche è cambiata profondamente. Nel secolo scorso la banca era il supporto, altrettanto indispensabile, quanto affidabile, per tutte le operazioni che famiglie e imprese dovevano compiere con il denaro. Si andava in banca con fiducia e rispetto e si affidava loro piccoli o grandi risparmi. Oggi non è più così: in pochi anni è cambiato tutto. E anche le banche...

    • SLOT MACHINES

    Stato biscazziere Con una mano dà con l’altra toglie

    L'ultima follia burocratica arriva da Orzinuovi, comune di 12mila abitanti a una manciata di chilometri da Brescia, dove Terry Morandi, titolare del caffè Portico, è stata multata per aver tolto la slot machine dal suo locale.  Impossibile, direte voi. Purtroppo, invece, lo è. E grazie alla stessa legge che, un anno prima, aveva stanziato 50 milioni di euro proprio per la cura del gioco d'azzardo compulsivo nei Sert.