• Cancellazioni

Tolto il premio a scienziato perché anti-trans

Richard Dawkins, evoluzionista ateo, nel 1996 riceve il premio «Umanista dell’anno» dall’American Humanist Association (AHA). Recentemente Dawkins critica il transessualismo e il premio viene ritirato.

In una nota l’associazione  AHA fa sapere che «Richard Dawkins è stato premiato nel 1996 dall'AHA come umanista dell'anno per i suoi significativi contributi in questo settore. La sua ultima dichiarazione [resa al The Times] implica che le identità degli individui transgender sono fraudolente. Di conseguenza, il consiglio dell'AHA ha concluso che Richard Dawkins non è più meritevole di essere onorato dall'AHA e ha votato per ritirare, con effetto immediato, il premio Umanista dell'anno 1996».

Dopo la cancel culture abbiamo anche la cancel men.