• LA RISOLUZIONE

    “Zona di libertà Lgbtqi”, l’UE verso il dogma arcobaleno

    Con la Risoluzione discussa ieri al Parlamento Europeo si vogliono equiparare le unioni Lgbt alla famiglia naturale, riconoscere entrambi i membri di una coppia come “genitori” in tutti i Paesi membri, bandire le terapie riparative, vincolare i fondi al rispetto dei “diritti” arcobaleno, ecc. Approvazione del documento (che non è vincolante) prevista per oggi.