Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Casimiro a cura di Ermes Dovico

RACCOLTA FONDI NATALE '22

Resistenza al pensiero unico sanitario, sostieni la Bussola

C’è un modo di pensare alla salute delle persone occupandosi solo dei corpi, come fossero dei macchinari da riparare: è l'approccio del Potere. Ma c'è anche un modo di curare che guarda a tutta la persona, che è molto più del suo corpo. E questa è la posizione da cui sono nati i giudizi e le battaglie della Bussola, unico quotidiano online ad opporsi alla narrazione di regime su pandemia e vaccini. Per mantenere questa voce libera e cattolica, sostienici: DONA ORA.

C’è un modo di pensare alla salute delle persone occupandosi solo dei corpi, come fossero dei macchinari su cui eventualmente riparare o sostituire le parti che non vanno. Questo è il modo in cui i nostri politici e sanitari hanno affrontato l’emergenza Covid.

E poi c’è un modo di curare che guarda a tutta la persona - che è molto più del suo corpo - e per questo è anche più efficace. Nasce dalla consapevolezza che la salute del corpo è sì importante ma non può essere tolta dalla prospettiva della salvezza dell’anima; anzi, la salvezza dell’anima è addirittura più importante giacché la salute del corpo per tutti è solo temporanea. E questa è la Verità sull’uomo.

Questo è anche il criterio con cui la Nuova Bussola Quotidiana ha giudicato quanto è accaduto in questi tre anni: per questo abbiamo contestato il metodo del lockdown a oltranza, che ha condannato milioni di persone all’isolamento con conseguenze psicologiche devastanti; e ha impedito di diagnosticare e curare adeguatamente le persone affette da altre patologie; per questo abbiamo sfidato la narrazione ufficiale della pandemia e delle sue soluzioni raccontando ciò che la stampa di regime nascondeva volutamente; per questo abbiamo anche valorizzato e sostenuto i medici che sfidando i protocolli stabiliti dal governo, hanno curato le persone colpite dal virus. Per questo abbiamo raccontato le storie di quanti hanno subito le conseguenze di questa nuova dittatura e hanno pagato con la salute e anche con la vita la fiducia riposta negli esperti del governo. E abbiamo anche registrato con amarezza la resa e l’adeguamento di tanta parte di Chiesa a una visione riduttiva della persona.

Ma la vicenda pandemia non è finita, anzi la battaglia è ancora tutta da combattere sia perché ci sono ancora le conseguenze civili e sanitarie di questi tre anni di follia, sia perché questo esperimento di massa prepara purtroppo a nuovi eventi del genere.

La Bussola è l’unico quotidiano online a combattere questa battaglia per la dignità delle persone. Per questo ti chiediamo di sostenerci: noi non riceviamo fondi da istituzioni, civili o ecclesiastiche che siano, l’unica nostra fonte di sostegno siete voi lettori.

Se dunque hai a cuore questa voce libera e cattolica, DONA ORA.