Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Agnese di Boemia a cura di Ermes Dovico
SCHEGGE DI VANGELO

Non ti arrendere

Oggi abbiamo visto cose prodigiose (Lc 5,26)

Schegge di vangelo 11_12_2023 English Español

Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza. Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?». Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire "Ti sono perdonati i tuoi peccati", oppure dire "Àlzati e cammina"? Ora, perché sappiate che il Figlio dell'uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te - disse al paralitico -: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio. Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose». (Lc 5,17-26)

 

L'uomo paralizzato ha un ostacolo insormontabile per poter incontrare Gesù, ma alla fine non solo riesce a incontrarlo, ma addirittura recupera l'uso delle gambe. Anche tu hai sicuramente sperimentato gli ostacoli che si frappongono tra te e il Signore. Ad esempio puoi averlo provato quando hai avuto il proposito di partecipare alla Messa tutti i giorni. Se ti sei convertito nell'età matura forse all'inizio era difficoltoso anche solo la Messa della domenica – adesso però come è semplice e facile andarci! – e ti accorgi con grande gioia che semplicemente quegli ostacoli non esistono più! Ecco, il Signore ti aspetta e il suo aiuto trasforma i nostri sforzi in piccoli miracoli. Quindi non ti arrendere qualunque difficoltà spirituale tu abbia davanti, perché se ti affidi al Signore Gesù alla fine della vita il tuo cammino su questa Terra sarà stato un vero e proprio prodigio perché avrai camminato nella via del Signore.