• ALMANACCO

Margherita da Cortona

Figlia di contadini di Laviano sul Trasimeno, rimase orfana di madre. Il padre si risposò ma la nuova moglie fu una vera matrigna per Margherita...


Figlia di contadini di Laviano sul Trasimeno, rimase orfana di madre. Il padre si risposò ma la nuova moglie fu una vera matrigna per Margherita. Lei, bellissima e diciottenne, stufa dei maltrattamenti andò a vivere more uxorio col giovane Arsenio, un nobilotto, nel castello di lui a Montepulciano. Nove anni di convivenza e un figlio. Un brutto giorno, un cagnolino la guidò nel bosco fino al cadavere insanguinato di Arsenio, ucciso non si sa da chi. Dopo lo strazio, la riflessione: da concubina Margherita non aveva alcun diritto ereditario. Così, prese il bimbo e tornò da suo padre. Ma la matrigna la scacciò. Riparò a Cortona, dove fu accolta dai francescani. I frati la alloggiarono presso una pia donna. Col tempo, il figlio si fece frate e lei terziaria. Pare che Dante sia stato tra i suoi discepoli. Morì nel 1297.

Dona Ora