• ALMANACCO

Fumel

«Ordine del giorno del maggiore piemontese Fumel. Celico, 1 marzo 1862. Il sottoscritto, incaricato delle distruzione...».

«Ordine del giorno del maggiore piemontese Fumel. Celico, 1 marzo 1862. Il sottoscritto, incaricato delle distruzione del brigantaggio, promette una ricompensa di lire cento per ogni brigante che gli verrà consegnato vivo o morto (…). Tutti i pagliai devono essrre bruciati e le torri e le case di campagna che sono abitate e conservate devono essere scoperchiate entro tre giorni e avere le loro aperture murate. Passato quel tempo saranno date al fuoco, e inoltre saranno abbattuti tutti gli animali non protetti dalla forza pubblica. Resta proibito di portare fuori dei villaggi del pane o qualsivoglia sorta di viveri; i contravventori saranno considerati come complici dei briganti. L’esercizio della caccia è proibito». (Carlo Alianello, La Conquista del Sud, il Cerchio, p. 154).

Dona Ora