• A casa dei Loud

Ennesimo cartoon gay friendly

«A casa dei Loud», titolo che prende il nome dal ragazzino protagonista della serie, è l’ennesimo cartoon in cui vi sono personaggi gay e  che, in questo caso, compaiono in modo costante. Howard e Harold McBride (nella foto) sono i due omogenitori del miglior amico del protagonista, Clyde.

Così vengono descritti da Wikipedia: «Howard e Harold McBride: i genitori omosessuali e iperprotettivi di Clyde. Howard ha un carattere molto mite ed ansioso, Harold, pur essendo altrettanto sensibile ha un carattere più calmo e misurato, ed è anche il padre biologico di Clyde. Sono la prima coppia LGBT presente in una produzione animata della Nickelodeon». I due nella serie si bacianno anche. Il creatore della serie Chris Savino ha dichiarato in un'intervista a Geeks OUT di aver voluto i McBrides omosessuali perché «’A casa dei Loud’ è un cartoon sulla famiglia e abbiamo deciso sin da subito che avremmo cercato di rappresentare tutti i tipi di famiglia moderna». L’aspetto, ahinoi, più efficace sta nel fatto che la coppia viene presentata in modo normale: non sono effeminati e non vi sono mai particolari sottolineature del fatto che i due sono omosessuali.

In alcuni paesi africani la serie è però stata censurata.

Tra una generazione l’accettazione dell’omosessualità, della transessualità e di tutte le rivendicazioni legate a queste due condizioni sarà cosa normalissima. Come fermare tutto ciò?