a cura di Benedetta Frigerio
  • Ceresole Reale/Groscavallo

È stata sostituita la statua della Madonna danneggiata da vandali sul Colle della Crocetta

È stata sostituita con una in bronzo la statuetta della Madonna che era stata decapitata quest’estate da dei vandali saliti al colle della Crocetta, oltre 2.600 metri, dove era posta l’effigie sacra. La nuova statua è stata benedetta il 5 ottobre nella chiesa di Ceresole Reale da don Dario Bertone,  originario di Ingria, nella val Soana, dal 1981 a Ceresole dove si occupa anche delle parrocchie di Noasca e di frazione Meinardi, a Locana. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco di Ceresole Reale, Alex Giovannini, e il presidente del Parco nazionale del Gran Paradiso, Italo Cerise. La mattina del 6 ottobre da Ceresole Reale e da Groscavallo sono partite alla volta del colle due delegazioni, guidate rispettivamente dal vicesindaco Mauro Durbano e dal sindaco Giuseppe Giacomelli, che si sono incontrate alle 11.00 sul colle per la posa della statua, che è stata fissata su una roccia dal capostazione del Soccorso alpino di Ceresole Reale Stefano Oberro e dal consigliere comunale Emiliano Moretti. La statua è stata collocata all’interno di una nicchia costruita per proteggerla dalle intemperie. La partecipazione delle autorità locali a entrambe le cerimonie ha voluto ribadire la devozione delle comunità e il rispetto nei confronti dei simboli della fede cristiana in un momento in cui atti vandalici e richieste di rimuoverli dai luoghi pubblici con il pretesto di non offendere i sentimenti di chi non è Cristiano sono diventati frequenti. Per ricordare la giornata il comune di Groscavallo ha donato a quello di Ceresole Reale una targa commemorativa. Dopo alcuni canti e preghiere alla Madonna, è stato allestito un rinfresco offerto dall’assessore di Ceresole Reale Davide Bruno Mattiet.