• Pio e Amedeo

Due comici politicamente scorretti

Bufera sui comici Pio e Amedeo che su Canale 5 durante lo show Felicissima sera hanno osato dire: «Nemmeno ricchione si può dire più, ma è sempre l'intenzione il problema. Così noi dobbiamo combattere l'ignorante e lo stolto. Se vi chiamano ricchioni, voi ridetegli in faccia perché la cattiveria non risiede nella lingua e nel mondo ma nel cervello: è l'intenzione. L'ignorante si ciba del vostro risentimento».

Apprezziamo l’intento di non allinearsi al politicamente corretto (forse per essere notati?), ma in realtà non basta l’intenzione buona perché un atto sia buono. Soffermiamoci sul caso dell’uso delle parole. Se io dico farabutto ad una persona perché è mia intenzione farle un complimento per come si veste, l’intenzione sarà sicuramente delle migliori ma le parole usate saranno delle peggiori per comunicare questa mia intenzione perché le parole hanno un significato convenzionale di cui noi dobbiamo tenere conto al fine di poter meglio comunicare il nostro pensiero.