• Attualità

Comune di Forlì: no a corsi gender

La giunta di centro destra che guida la città di Forlì ha bloccato dei fondi, previsti dalla precedente giunta, volti all’indottrinamento gender degli operatori del comune, indottrinamento che sarebbe dovuto avvenire tramite i soliti corsi contro la discriminazione e a favore dell’inclusività.

Andrea Cintorino, assessore donna alle pari opportunità di Forlì, ha così commentato dalla sua pagina Facebook: «Cara associazione “Un Secco No”, la trasparenza e la chiarezza sopra tutto. Questa Giunta è in prima fila nella lotta contro la violenza di genere e contro gli abusi sui bambini e su soggetti deboli. Noi pensiamo che il modello famigliare con padre, madre e figli sia una verità antropologica e non uno ‘stereotipo’ e non condividiamo le teorie relativiste. E’ evidente anche che nulla nel nostro programma e nelle nostre decisioni contrasta con l’articolo 3 della Costituzione, né con l’inclusione sociale.
Ed è falso che la Giunta impedisca l’attività di questa associazione o abbia bloccato i finanziamenti regionali. Queste bugie, tuttavia, la dicono lunga sull’ideologismo strumentale che muove le associazioni firmatarie dell’appello
».

http://www.fattisentire.org/il-comune-di-forli-da-lesempio-a-tutto-il-paese-non-adottiamo-politiche-lgbtq/