a cura di Lorenzo Bertocchi
  • abusi

Il Papa difende il vescovo cileno Barros accusato di abusi

papa barros

Papa Francesco ha accusato le vittime di abusi in Cile di calunniare un vescovo che, a loro dire, proteggeva un prete pedofilo, ribaltando i suoi sforzi per riabilitare la reputazione della Chiesa cattolica durante una visita in Sud America.

Francesco ha detto ai giornalisti che non c'è stata una briciola di prove contro il vescovo Juan Barros di Osorno, che le vittime del reverendo Fernando Karadima, il sacerdote più famoso del Cile, hanno accusato di essere complici dei suoi crimini.

«Il giorno in cui qualcuno mi porterà delle prove contro il vescovo Barros, allora parlerò», ha detto Francesco prima di celebrare la messa fuori dalla città cilena di Iquique. «Ma non c'è una singola prova. È tutto calunnia. È chiaro?»