• IL CONVEGNO

Chiesa dove vai? La risposta è nel segno di Caffarra

«Chiesa cattolica, dove vai?» è il titolo di un convegno che si terrà a Roma il prossimo 7 aprile, a cui segue un sottotitolo che riprende una frase che il cardinale Carlo Caffarra consegnò in una famosa intervista al quotidiano Il Foglio nel gennaio 2017: «Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione».

«Chiesa cattolica, dove vai?» è il titolo di un convegno che si terrà a Roma il prossimo 7 aprile, a cui segue un sottotitolo che riprende una frase che il cardinale Carlo Caffarra consegnò in una famosa intervista al quotidiano Il Foglio nel gennaio 2017: «Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione».

L’ex arcivescovo di Bologna, scomparso nel settembre 2017, era uno dei quattro cardinali che hanno sottoposto i famosi Dubia al Papa sul capitolo VIII dell’esortazione Amoris laetitia, che apre, in certi casi, all’accesso all’eucaristia per i divorziati risposati conviventi more uxorio. E che, molto più in generale, secondo alcuni offre il cosiddetto “nuovo paradigma” per cui si vorrebbe rileggere l’enciclica di Paolo VI Humanae vitae, aprendo, sempre in certi casi, anche alla contraccezione chimica.

Confusione o no, il 7 aprile al The Church Village (sala La Rambla) di Roma (via di Torre Rossa 94, dalle ore 15) il ricordo del cardinale Caffarra sarà sicuramente uno dei motivi principali dell’incontro. Sono attesi prelati e cardinali, ma di certo alcuni laici affronteranno temi importanti legati all’attività accademica e pastorale del compianto porporato. Lo farà uno dei relatori, che è anche un collaboratore della Nuova Bussola, il medico e bioeticista Renzo Puccetti, che ha dato alle stampe uno dei più interessanti studi sulla genesi e la ricezione dell’enciclica di Paolo VI sulla contraccezione. Proprio a difesa di Humanae vitae sappiamo che si espresse Caffarra in uno dei suoi interventi nell’aula nuova del Sinodo in occasione della doppia assemblea sulla famiglia voluta da Papa Francesco. Il titolo preannunciato dell’intervento di Puccetti è “Da Caffarra a Paglia: la rivoluzione nella bioetica”.

Un altro tema che verrà affrontato nell’incontro del 7 aprile è quello dei limiti del potere del Pontefice all’interno della Chiesa, in particolare in materia di dottrina; un argomento di cui ha scritto recentemente anche l’ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede, il cardinale Gerhard Müller, in un lungo articolo sulla rivista statunitense First Things.

Tante volte si è voluta minimizzare la denuncia fatta da diversi cardinali e vescovi circa la confusione presente nel mondo cattolico. E’ lecito chiedersi, come fa il convegno del prossimo 7 aprile, dove va la Chiesa Cattolica, oppure è solo sterile polemica? Al di là di ogni possibile obiezione, qualche problema nella Chiesa ci deve pur essere se proprio il cardinale Carlo Caffarra viene spesso inserito negli elenchi dei «nemici» di Francesco. Perché solo limitandosi a una visione politica delle dinamiche ecclesiali, o se si vuole essere più papisti del Papa, si può arruolare il teologo moralista più apprezzato da Giovanni Paolo II tra i «nemici» di Francesco.