• STRASBURGO

Francia, clima di impunità e rivolte fanno il gioco del jihad

Strasburgo, il mercato colpito nell'attentato

Il maghrebino che ha ucciso 3 persone ferendone 9 (sei gravi, fra cui il giornalista italiano Antonio Megalizzi) gridando “Allah u akhbar” mentre sparava sulla folla assiepata al mercatino di natale di Strasburgo è stato identificato come Cherif Chekatt, 29 anni. L’attentatore era già noto ai servizi di sicurezza francesi. Il suo profilo è tipico: piccolo criminale finito in carcere dove si è radicalizzato, abbracciando la causa del jihad. E anche l'obiettivo è tipico: il mercato natalizio di Strasburgo, già oggetto di un piano terroristico di Al Qaeda. Il clima di impunità dei jihadisti in Francia facilita la crescita del terrorismo. E in questo periodo di sommosse, la sorveglianza era ancora più difficile

HEZBOLLAH DIVIDE IL GOVERNO ITALIANO di Graziano Motta

Editoriale

    • IN USA E IN ITALIA

    Allarme: crescono i bambini che abusano di altri bambini

    L’ospedale Children’s Mercy di Kansas City l'anno scorso ha visitato 1.000 piccole vittime di abusi di cui la metà erano state violentate da altri bambini. La colpa è della pornografia online come emerge dai dati: se la tecnologia in generale spaventa anche la Società di pediatria italiana che spiega che «usarla come pacificatore» è un’illusione, il porno da cui vengono adescati può generare mostri.

    • IL GLOBAL COMPACT

    Migrazione diritto assoluto. Il Vaticano "benedice"

    Adottato il Global compact, ma è una mera dichiarazione di intenti inutile perché le condizioni di emigrazione, come la distinzione tra migrante e profugo, sono variabili. Intanto però, con la presenza a Marrakech di Parolin, la Santa Sede dà il via libera ad assolutizzare le migrazioni come un diritto sempre buono e l'accoglienza un dovere sempre e comunque. 

    Focus

    • MULLER

    Ostia a non cattolici, rifiutare anche se lo dice il vescovo

    Un sacerdote può e deve rifiutarsi di dare la comunione a un non cattolico, anche se fosse il suo vescovo a ordinarglielo: così il cardinale Gerhrard Müller, ha commentato l'affermazione del vescovo tedesco Genn che aveva detto detto di “non avere il diritto di consentire o negare l'accesso all'Eucaristia". “Un vescovo che impone sanzioni contro i sacerdoti che lo disobbediscono giustamente abusa gravemente della sua autorità apostolica”.

Ultimi articoli

    • PAROLA DI SANTI

    Apologia della preghiera distratta

    Per coloro che sono nel mondo ma non sono del mondo, la preghiera è spesso disturbata da altri pensieri e affanni: il Rosario viene detto un poco meccanicamente, eppure, non bisogna smettere di pregare, anzi quella preghiera ha veramente un valore speciale. E a dirlo sono Dottori della Chiesa come Tommaso d'Aquino o Teresina del Bambin Gesù.

    • COME L'OMOSESSUALITA'

    La ricerca pro pedofilia: «È solo una variante sessuale»

    Il pedofilo Thomas O'Carroll, che fu incriminato per l'abuso di materiale pedo-pornografico omosessuale, scrive un articolo in difesa della pedofilia su una rivista scentifica: «L'affetto adulto/bambino è impedito dalla società patriarcale che vuole controllare il sesso, la donna e figli». In fondo, scrive, «la pedofilia è un orientamento sessuale, giustificato dal consenso del bambino». Un malanno teorico che viene da lontano e chi non lo riconosce ne è complice.