• Diritti & rovesci

Pakistan, riconosciuto il "terzo genere"

A marzo il Senato pakistano ha varato una legge a favore dei transessuali riconoscendo "il terzo genere". Quindi un transessuale su carta di identità e passaporti potrà indicare un “terzo” sesso di appartenenza se lo vorrà.

Il Pakistan è assai più liberal in tema di transessualità rispetto a quello che si pensa. Ad esempio Marvia Malik è diventata la prima anchorwoman transgender del Pakistan. Nel 2017 si è svolto un censimento della popolazione dove, per la prima volta, gli hijra – ossia i transessuali – non sono stati registrati come soggetti maschili.

Se dunque anche in Pakistan, paese fortemente islamizzato, le idee della teoria del gender trovano così ampio spazio, possiamo concludere che il fenomeno gender si è ormai davvero universalizzato.

https://www.osservatoriodiritti.it/2018/01/12/transgender-lgbt-pakistan/

https://www.ilgrandecolibri.com/pakistan-telegiornale-trans-malik/