a cura di Benedetta Frigerio
  • Cina

È stata rilasciata la moglie del Pastore protestante Wang Yi

Dopo oltre sei mesi di detenzione, il 14 giugno è stata rilasciata in Cina su cauzione Jiang Rong, moglie del pastore cristiano protestante Wang Yi. Con lei è uscito dal carcere, su cauzione, anche un altro cristiano, Li Xiaofeng. Sembra che la donna abbia potuto riunirsi a suo figlio Shuy. Fonti attendibili riferiscono che dovrà vivere sotto sorveglianza a casa di un fratello e che per il momento non può comunicare con l’esterno. Jiang Rong era stata arrestata nel corso di un raid della polizia insieme al marito nella notte tra il 9 e il 10 dicembre 2018 a Chengdu, nel Sichuan. Quella notte erano stati fermati e tradotti in carcere quasi 100 membri della Chiesa della Prima pioggia dell’Alleanza, una chiesa domestica non ufficiale, non riconosciuta dal governo, di cui il Pastore Wang Yi era la guida. L’accusa nei loro confronti era di aver trasgredito i nuovi Regolamenti per le attività religiose, entrati in vigore il 1° febbraio 2018 che tra l’altro proibiscono alle chiese sotterranee di praticare la fede apertamente. La Chiesa della Prima pioggia dell’Alleanza, che conta circa 500 membri e 300 simpatizzanti, evangelizza per strada, diffonde sermoni e studi on line, gestisce un seminario in cui studiano i futuri pastori e ha una scuola elementare. Per questo i suoi fedeli vengono spesso fermati. L’ultimo arresto risale al 24 febbraio quando  44 fedeli sono stati arrestati, e rilasciati solo il giorno successivo, unicamente perché si erano riuniti in alcune case per pregare insieme (“Nuovi arresti in Cina per i membri della Chiesa della Prima pioggia dell’Alleanza”, Blog Cristiani perseguitati, 7 marzo 2019). Con la liberazione di Jiang Rong restano in carcere ancora quattro fedeli.