• PAPA E MONDIALISMO

    Onu: così importante, così devastante

    Il tradizionale discorso del Papa al Corpo diplomatico è stato centrato sulla diplomazia multilaterale e le minacce dei nazionalismi, ma papa Francesco ha anche accennato alle lobby che impongono visioni e idee contrarie alla identità dei popoli. Ed è proprio quello che dimostra una analisi riferita al 2018 sulle spinte pro Lgbt e per l'aborto che vengono dai vari Comitati Onu.
    - «DIPLOMAZIA MULTILATERALE MINACCIATA DAI NAZIONALISMI»
    di Francesco Boezi
    - COMITATI ONU, UN ANNO DI PRESSIONI PRO LGBT E ABORTO
    di Ermes Dovico

    • IL CASO RICCIARDI

    Gli affari del Grande Vaccinatore: è ora di vederci chiaro

    In una intervista il dimissionario presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Gualtiero Ricciardi, accusa il ministro Salvini di posizioni antiscientifiche solo per aver sostenuto la libertà vaccinale, ma evita di raccontare i suoi legami con le case farmaceutiche produttrici di vaccini e con il Pd, che gettano un'ombra inquietante su certe politiche vaccinali e sugli affari che si muovono in questo mondo.

    • INTERVISTA/MANTOVANO

    “Incoerenti”, il giudice bacchetta i sindaci ribelli

    Il merito del decreto Salvini è dare oggettività alla richiesta di protezione internazionale e snellire le pratiche. Quello che i sindaci Pd chiedevano ai parlamentari. Eppure, ora che è realtà, solo perché l'ha realizzato un ministro non di Sinistra, si grida alla disobbedienza. “Tanto vale che abbiano il coraggio di contestare tutto il sistema che in Italia è in piedi dalla Turco-Napolitano, non certo da Salvini”. Parola del giudice Alfredo Mantovano che alla Nuova BQ bacchetta anche il filosofo Cacciari: “Sembra non aver letto il decreto...”.

    • IL CASO

    I rapporti anali sono anti-igienici. Ecco perché

    L'argomento è respingente, ma siccome c'è molta ignoranza in materia vale la pena approfondirlo: il materiale fecale rilasciato durante un rapporto anale è causa di gravissime infezioni nonché di trasmissione di virus. Non per niente certe patologie sono in rapido aumento tra gli omosessuali maschi. Ma nei movimenti Lgbt c’è una continua accettazione delle feci come materiale normale.

    • LA DISAVVENTURA

    La burocrazia postale, un "mostro" che non muore mai

    Per estinguere un libretto al portatore senza un euro può volerci una giornata intera in fila alle Poste senza concludere nulla e rimanere comunque con l'incubo di una cartella Equitalia. Ecco quello che accade quando la burocrazia postale si mette di mezzo annullando buon senso e pazienza. 

    • AUGURI PER IL 2019

    Che l'anno nuovo ci doni una santa intolleranza

    È un buon momento per chiedere un cambiamento mentre i cristiani vengono trucidati e l'Occidente tollera, anzi giustifica, il terrorismo: che l’anno nuovo ci porti il dono dell’intolleranza al terrorismo islamico. Una santa intolleranza alla menzogna perché nessuno ha due padri o due madri. Che ci porti in dono una santa intolleranza alla pratica dell’utero in affitto. Che ci porti la compassione per tutti i bimbi che non vedranno la luce. Che Dio intervenga, perché noi non siamo capaci.

    • A MILANO

    Tutti da Santa Rita, pioggia di Grazie sulla Famiglia

    E' inziato l'Anno Santo presso il Santuario di Santa Rita a Milano, con la concessione dell'Indulgenza plenaria. Un Giubileo tutto dedicato alla Famiglia, in questo momento storico di profonda crisi e sofferenza. Ma la Vergine e sposa di Cascia ci insegna che anche la prova più dura può essere trasformata da Dio in una Grazia feconda, se solo ci abbandoniamo completamente al Suo Amore.

    • L'INTERVISTA

    "Io, deluso dai cristiani Lgbt: così colpiscono la Chiesa"

    “La mia omosessualità è diventata una ricchezza sul piano cristiano solo quando vi ho rinunciato e smesso di praticarla. Questo è stato il vero passo avanti nel cammino di fede”. E' la storia di Federico C. che in questa intervista racconta l'errore dei cosiddetti gruppi di cristiani Lgbt nelle parrocchie, come dimostra il recente caso di Roma. “Ho frequentato Nuova Proposta, era un'ideologia gay più che una proposta cristiana nella quale Benedetto XVI era considerato il rappresentante di una Chiesa opprimente. Si dava per scontato l'utero in affitto e qualunque azione "riparatrice" veniva screditata. Invece io ho capito il Catechismo proprio iniziando a praticare la castità e l'amicizia disinteressata. E' dura, ma solo così vedo la luce nella mia vita”. 

    • MILLE ANNI COME UN GIORNO

    Dalla malavita ad apostolo di Cristo: «Sì, Dio può tutto»

    Cresciuto senza padre nei quartieri poveri di Miami e iniziato dalla madre ai riti spiritisti, Rene Martinez diventò uno dei personaggi più noti della malavita degli anni '90, per poi trasformarsi in un lottatore professionista. La madre, convertita al cristianesimo, pregherà 23 anni per la conversione del figlio, finché d'improvviso Dio gli si rivelerà trasformandolo in un evangelizzatore di delinquenti e prostitute: «Se il Signore ha fatto questo con me può farlo con chiunque». 

    • MAROCCO

    Louisa e Maren, vittime di una guerra "ignota"

    L'orrore della morte di due ragazze nord-europee, uccise da terroristi islamici in Marocco, deve aiutarci ad aprire lo sguardo sulla realtà dell'islam, molto più problematica di quanto i profeti del multiculturalismo amano credere.

    • IL DEBUTTO DI MENTANA

    “Open”, giornale fluido. Cioè di limitata consistenza

    Il debutto del giornale di Enrico Mentana all'insegna del gener fluid. Un argomento di cui, come noto, si discute in tutti i bar e le piazze d’Italia, che coinvolge e tormenta l’opinione pubblica più della crisi economica. 

    • TEMPI MODERNI

    Il cavaliere cristiano: monaco e guerriero

    Nei secoli passati è stata forte la distinzione fra la vita contemplativa del monaco e quella attiva degli altri cristiani. Oggi questo monaco e cavaliere vive nel mondo, prega sulla metropolitana con discrezione, combatte la sua battaglia sui blog, con i libri, nel mondo del lavoro. Non che questa battaglia sia meno cruenta di quella combattuta viso a viso, anzi a volte, proprio per la sua natura, potremmo definirla anche più insidiosa.