• Diritti & rovesci

Svizzera, a breve il reato di "omofobia"

La Commissione elvetica degli affari giuridici del Nazionale ha approvato una revisione del codice penale che consentirà, quando tutto l’iter parlamentare sarà completato, di estendere le sanzioni previste per condotte razziste anche agli atti di presunta discriminazione a danno di persone omosessuali e transessuali. L’aggettivo “presunta” è d’obbligo perché verrà considerato discriminatorio anche criticare l’omosessualità e la transessualità in quanto tale.

Infatti il reato non sarà più limitato a colpire le condotte che vedono coinvolta una sola persona – ad esempio aver usato epiteti pesanti a danno di Tizio - ma anche quelle di carattere generale come l’affermazione “l’omosessualità è contro natura” perché lesiva dell’onore di tutte le persone omosessuali.

Anche in Svizzera dunque verrà probabilmente varata una norma contro la libertà di espressione e di religione.

https://www.swissinfo.ch/ita/discriminazioni-omofobe-da-combattere-come-razzismo--commissione/43923930