• In tribunale

Pillon condannato per diffamazione

Nel 2014 l’on. Simone Pillon della Lega aveva denunciato l’indottrinamento gender avvenuto in un liceo di Perugia perpetrato dall’associazione gay Omphalos, la quale era ricorsa poi ai giudici. Un paio di giorni fa è arrivata la condanna da parte del Tribunale di Perugia: 1.500 euro di multa a cui si devono aggiungere 30 mila euro (di cui 20 mila a titolo di provvisionale) a Michele Mommi, responsabile delle attività per i giovani di Omphalos e alla stessa associazione Omphalos.

Pillon ha così commentato la sentenza all’uscita del Tribunale: «Difendere le famiglie dall'indottrinamento costa caro. E' un primo grado non una sentenza definitiva. Ci sarà spazio per l'appello». E su Facebook ha scritto: «Sono stato condannato in primo grado per aver osato difendere la libertà educativa delle famiglie, che a quanto pare non possono più rifiutare l'indottrinamento gender propinato ai loro figli. Ricorreremo in appello, ma è proprio vero che certe condanne sono medaglie di guerra. Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario, diceva Orwell. Beh, io non mollo. E non mollerò mai».

https://www.ilpost.it/2019/04/11/pillon-condannato-diffamazione-omphalos/

http://gaynews.it/attualità/item/2064-perugia-il-senatore-pillon-condannato-per-diffamazione-nei-confronti-di-omphalos-lgbt.html