• I LETTORI CI SCRIVONO

“Noi stiamo con don Salvatore. La chiesa torni a Dio”

«Esprimo il mio sostegno al sacerdote don Salvatore, chiedendo di annullare immediatamente il congresso dei Radicali». «Via i mercanti dal tempio!». «Non possono servire Dio e Mammona. Dovrebbero saperlo...». «Il Signore benedica don Salvatore, gli dia forza e la Madonna lo accompagni. Sia lodato Gesù Cristo!». Sono solo alcune delle moltissime lettere che i lettori ci hanno inviato per chiedere all'arcivescovo Sepe l'annullamento del congresso dei Radicali nella basilica di San Giovanni Maggiore e restituire la chiesa al culto di Dio

Un gran numero di lettori stanno scrivendo in queste ore alla Nuova Bussola sulla vicenda della basilica di San Giovanni Maggiore (clicca qui e qui), per manifestare la loro vicinanza a don Salvatore Giuliano, chiedere all’arcivescovo Sepe l’annullamento del congresso dei Radicali all’interno della chiesa, restituendola completamente alla sua funzione: il culto di Dio. Ecco alcune delle moltissime lettere ricevute, che continuano ad arrivare...

 

Con la presente chiedo a S. Em. Rev.ma Card. Sepe di annullare immediatamente il congresso dei Radicali in programma presso la basilica di S. Giovanni in Napoli e stralciare il concordato con la Fondazione che gestisce la chiesa. Veritas in caritate.
Avv. Giacomo Stevani

Sono pienamente d'accordo con don Salvatore nel chiedere al vescovo Sepe di annullare immediatamente il congresso dei Radicali nella Basilica di San Giovanni Maggiore e stralciare immediatamente il concordato con la Fondazione che, come abbiamo visto, porta soltanto a un business che umilia il sacro e disorienta i fedeli!
Basta profanare la casa di Dio!
Cordialmente ringrazio.
Maria Noemi Bertuzzi
 

Carissimi redattori de "La Nuova Bussola", nell'appoggiare la vostra preziosa campagna contro gli abusi nei luoghi sacri dedicati al culto divino mi viene spontaneo esprimere un pensiero talmente ovvio da sembrare quasi inutile trattandosi di una evidente constatazione. "Quasi", giacché lo stupore che desta l'ottusita' di troppi pastori non cessa di stupire gli increduli "credenti"!
Il Partito radicale, con questa geniale trovata altro non fa che "cannibalizzare" la chiesa, o meglio, quella parte consenziente della chiesa umana che pur predicando il "discernimento" non riesce a vedere al di là della punta del proprio naso. È una nebbia fitta, una caligine ideologica, forse quella che Isaia ( 60,2) cantava per annunciare l'avvento della luce del Salvatore. Eppure è venuto tra noi! Ma lo sfrattiamo per far posto ai radicali. Altri spazi a Napoli per i congressi dei partiti? Qualche vescovo ritiene ancora che in chiesa ci si va per pregare, adorare il Signore e per essere evangelizzati dalla Sua parola? A quando il mandato ai missionari per evangelizzare "i nativi" radicali?
Pieno appoggio al parroco!
Fausto Merlin da Cerea (VR)

Arcivescovo Sepe, le chiedo umilmente, rispettosamente ma risolutamente di annullare il congresso. Lo chiedo da cattolico, apostolico, romano.
Gerardo Martino


Dare la chiesa ai radicali è come dir loro: "Calpestateci pure sotto i vostri piedi, siamo il vostro zerbino". Don Salvatore siamo con te, grazie!

Carla Zava

 

 

Buongiorno,

con la presente vi chiedo cortesemente di portare il mio sostegno e incoraggiamento a don Salvatore Giuliano e chiedere fortemente al vescovo Crescenzio Sepe di vietare lo svolgimento del Congresso del Partito Radicale all'interno della basilica di San Giovanni Maggiore a Napoli.
Da credente sono fermamente convinta che tali eventi compromettano il carattere del luogo violandone la sacralità.
Ringrazio e saluto cordialmente
Gilioli Margherita 

Caro cardinale Sepe, sappia che la Chiesa cattolica non è pro aborto e pro eutanasia, etc.
Cinzia Malpighi


Buongiorno Don Salvatore, ammiro il suo coraggio perché è uno dei pochi sacerdoti che non vuole che la sua chiesa venga profanata, mettendo in atto da buon sacerdote le parole di Gesù: "La mia casa sarà casa di preghiera" (Luca 19,46). La Chiesa sta vivendo tempi difficili, abbiamo bisogno di sacerdoti come lei. Grazie! Cordialmente
Gaetano Renna 


Esprimo il mio supporto a don Salvatore della Basilica di S. Giovanni in Napoli, un sacerdote che si batte per la difesa della Chiesa contro i radicali anti-cattolici e le loro proposte contro il Magistero. #salviamolechiese
Piergiorgio Lagomanzini

Buongiorno, desidero esprimere la mia solidarietà e preghiera al parroco don Salvatore. Prego anche per il vescovo Sepe, affinché Dio lo illumini. Mi auguro che la chiesa sia al più presto restituita alla comunità, esclusivamente per le celebrazioni religiose.
Elisa

Chiedo umilmente al card. Sepe che impedisca l'uso vergognoso della chiesa di Napoli ai radicali e che ascolti il suo sacerdote che pare abbia più senso cattolico del suo pastore.
Igino Consolini

Coraggio Don Salvatore, resista!
Adriano Molinaro

I radicali non rispettano la vita umana, perciò la mia solidarietà va tutta a don Salvatore.
Cinzia Malpighi

La chiesa è  il luogo della preghiera e dell'ascolto della parola di Dio! Via i mercanti di morte dalla nostra chiesa. Sono addolorata e stupita che il Cardinal Sepe stia pensando di dare un luogo di culto a queste persone. Non è un bar.
Gaetana Cannatelli

Mi unisco a Don Salvatore per chiedere al vescovo di annullare il congresso dei Radicali.
Luca

Sono indignato dal comportamento del card. Sepe. La piana logica conseguenza che un cristiano trae è che questi prelati non credono più in Dio.
Renzo Friolotto

Si Ricorda al Vescovo Sepe che la chiesa è di Dio... Non deve essere utilizzata in alcun modo a scopi politici. Mi domando come un uomo di Dio possa servire due padroni.... Chi ha orecchie per intendere...
Alberto Graziato
 

Io sostengo Don Salvatore, ha tutta la mia stima ed il mio appoggio. Basta al fumo di satana in Chiesa. Il cardinale si faccia una sua chiesa. Vade retro. 
Nicola Ranzato


Esprimo il mio sostegno al sacerdote don Salvatore, chiedendo di annullare immediatamente il congresso dei Radicali. La chiesa deve essere un luogo dedicato solo ed esclusivamente al culto, in rispetto di Nostro Signore. Grazie
Elena C.

La Chiesa, ormai, invece di evangelizzare il mondo, è impegnata  a secolarizzare sé stessa!  Mi unisco nell'offrire le mie preghiere per l'annullamento del congresso del Partito radicale e la mia solidarietà a Don Salvatore!
Angela Maria Costanzo 

Reputo che la vicenda del congresso dei radicali a Napoli sia vergognosa per la diocesi e per tutta la Chiesa. Spero che Don Salvatore tenga duro e che la redazione della Bussola tenga accesi i riflettori sulla questione fintanto che non si arriverà all'unica decisione chiara e sacrosanta: costringere l'Ordine degli Ingegneri a disdire il congresso dei Radicali e lasciare che la Chiesa sia dedicata al culto cattolico. Andate avanti cosi!
Giovanni Mulas (Sindaco di Besano)

Sostengo don Salvatore, chiedo al vescovo Sepe di annullare immediatamente il congresso dei Radicali in chiesa e stralciare il concordato con la Fondazione che, come abbiamo visto, porta soltanto a un business che umilia il sacro. Carissimo padre in Cristo le raccomando di ritornare alla sua prima chiamata e all'entusiasmo che Gesù ha messo nel suo cuore per portare le anime sullo stretto sentiero della salvezza. Lasci, stimato Pastore, lasci al mondo ed al suo principe tutto quanto la può incatenare e si tenga stretto alla libertà che il Signore le ha riconquistato sulla stadera della Croce. La fede viene dai padri e conservi la dignità e l’onore dei predecessori che con tanta fatica, sacrificio ed amore hanno riservato questo luogo a Dio solo. In memoria dei martiri e Santi che hanno cantato l'introibo su questo santissimo altare non ci capiti di compiere la profanazione bevendo con spregio ai sacri vasi! Un abbraccio materno
Nonna Rita ofs


Esprimo tutta la solidarietà al parroco della Basilica di S. Giovanni Maggiore in Napoli, sono al suo fianco nella sua ferma determinazione di sacerdote e custode del luogo sacro ed esprimo la richiesta a sua Eminenza Cardinal Sepe ed agli organi competenti di annullare la conferenza del Partito radicale ivi programmata, per rispetto dovuto a luogo tutt'ora consacrato e per l'evento previsto da parte di un'organizzazione che da sempre si è mostrata contraria, irrispettosa nei modi, nelle espressioni pubbliche alla religione cattolica e al suo Credo.
Maria Antonietta Terlizzi


Buongiorno, desidero dare il mio pieno sostegno all'impegno di don Salvatore. Il suo coraggio e la sua fermezza sono un esempio di fede e amore alla Chiesa e di protezione della "sua" chiesa che non può ospitare, oltretutto nel giorno di Ognissanti, un congresso di politici avversi alla cultura della vita. Pregherò per lui, che Dio lo protegga e non lo faccia arretrare davanti ai corrotti. I miei più cordiali saluti
Albertina Pizziga


Chiedo al vescovo Sepe di annullare immediatamente il congresso dei Radicali in chiesa e stralciare il concordato con la Fondazione.
Anna Rita Mecca

L’affermazione più corretta sull’intera vicenda della Basilica di S. Giovanni a Napoli l’ha fatta proprio il segretario radicale: abbiamo scelto la Basilica fra “le varie sale che ci sono state proposte”. Ecco cosa è diventata quella che un tempo era la “casa del Signore”: una location fra le altre più o meno adatta alla bisogna. Il segretario radicale ha semplicemente fotografato una realtà di fatto. 

Chi l’ha voluta e creata? E continua sulla stessa strada? È questo che addolora e intristisce. 

Piena vicinanza a Don Salvatore.
omo salvatico


Mi associo alla vostra richiesta di far sospendere il congresso del Partito radicale nella chiesa di san Giovanni Maggiore a Napoli. Chiedo anche che le chiese siano dedicate esclusivamente alla liturgia cattolica e non siano usate per mostre, concerti o altri tipi di utilizzo.
Laura Ercoli 


Scrivo per sostenere don Salvatore, chiedere al vescovo Sepe di annullare immediatamente il congresso dei Radicali in chiesa e stralciare il concordato con la Fondazione.
Maria Cristina

Buongiorno, con la seguente  chiedo l’annullamento del congresso dei Radicali nella basilica di S. Giovanni a Napoli.
M. Brambilla

Noi siamo con don Salvatore. Via i mercanti dal tempio!
Caterina Iodice

Chiedo al vescovo di Napoli di impedire il congresso dei radicali nella basilica e di onorare la chiesa come luogo di adorazione e di culto, sempre!
M. G. Gastaldi

Condivido la vostra petizione contro lo svolgimento del congresso di un partito politico in un luogo consacrato al Signore.
Marco

In riferimento alla vicenda dell’utilizzo improprio che si vorrebbe attuare nella Chiesa di San Giovanni Maggiore a Napoli, sostengo pienamente il rifiuto del parroco don Salvatore. Prego il Signore che illumini l'arcivescovo Sepe, affinché lasci che la Casa di Nostro Signore sia riservata solo alle funzioni religiose.
Lucia Desogus

Sto con don Salvatore della Basilica di San Giovanni Maggiore a Napoli e con la campagna #salviamolechiese…
Vanna Pellegrini

Chiedo con forza l'annullamento del congresso nella basilica a Napoli. Forza don Salvatore!
Luciana Montecolli

Sto con Don Salvatore. Restituiamo le Chiese al culto.
Marilena Fornelli

Non possono servire Dio e Mammona. Dovrebbero saperlo...
Alessandro Varie

Sono certa che don Salvatore Giuliano sia il giusto portavoce del sentimento di ogni buon cristiano e cattolico. Il Signore lo benedica, gli dia forza e la Madonna lo accompagni. Sia lodato Gesù Cristo!
Lidia Coffaro

Ci uniamo con la preghiera a don Salvatore e ai suoi parrocchiani e lo ringraziamo di tutto cuore per la sua ferma e giusta volontà. 

Idealmente vorremmo essere, con le nostre preghiere, quelle “cordicelle” che Gesù fece e “scacciò tutti fuori dal Tempio” (Gv 2, 15) perché “la mia casa sarà casa di preghiera” (Lc 19, 46).
Mauro e Lucia Pittaro 

Manifesto il mio pieno sostegno a don Salvatore Giuliano, parroco della basilica San Giovanni Maggiore.
Angelo Persico

Sostengo don Salvatore, chiedo al vescovo Sepe di annullare immediatamente il congresso dei Radicali in chiesa e di stralciare il concordato con la Fondazione che porta soltanto ad un business che umilia il sacro.
Franco Bampi

Buongiorno,

la presente per esprimere la mia solidarietà al parroco della chiesa di san Giovanni Maggiore di Napoli e per chiedere al Cardinal Sepe di rescindere il comodato in essere.
Abramo Reniero


La Chiesa di San Giovanni Maggiore deve tornare al culto cattolico. Basta con tutte queste manifestazioni laiche nei luoghi sacri. Vadano altrove.
Rosamaria

All’Arcivescovo Crescenzio Sepe e a sostegno di don Salvatore Giuliano chiedo a sua eccellenza di interrompere questi rapporti di affitto delle chiese di Napoli con chicchessia e soprattutto con i Radicali. Cordiali saluti.
Valentino Ru

Sono con te don Salvatore e prego con te e per te. Grande stima. La Madonna e suo Figlio sono con te