• Collegio americano dei Pediatri

"Gli ormoni che bloccano la pubertà possono essere pericolosi"

Quarta puntata dedicata al documento del Collegio americano dei Pediatri dal titolo: “L’ideologia gender danneggia i bambini”.

I punti che vanno dal n. 4 al 7 sono dedicati ai trattamenti ormonali sui bambini per bloccare la pubertà: una sorta di limbo voluto dagli adulti affinchè il minore, crescendo, possa decidere a che “sesso” appartenere (le virgolette sono d’obbligo perché il minore è già sessuato e non potrà mai cambiare sesso)

“La pubertà – recita il documento – non è una malattia e gli ormoni che bloccano la pubertà possono essere pericolosi. Reversibili o meno, gli ormoni che bloccano la pubertà inducono uno stato di malattia – l’assenza della pubertà – e inibiscono la crescita e la fertilità in un bambino precedentemente sano. Secondo il DSM-V, il 98% dei bambini con confusione di genere e l’88% delle bambine con confusione di genere accettano il proprio sesso biologico dopo che attraversano naturalmente la pubertà. I bambini che assumono ormoni blocca-pubertà per impersonare l’altro sesso richiederanno ormoni cross-sex nella tarda adolescenza. Questa combinazione porta alla sterilità permanente. Questi bambini non saranno mai capaci di concepire un bambino neppure attraverso le tecnologie riproduttive. Inoltre, gli ormoni cross-sex (testosterone ed estrogeni) sono associati a gravi rischi per la salute, compresi (ma non solo) malattie cardiache, alta pressione, trombi, infarto, diabete e cancro.

I tassi di suicidio sono quasi venti volte più alti negli adulti che usano ormoni cross-sex e si sottopongono alla chirurgia per il cambio di sesso, persino in Svezia che è tra i paesi più tolleranti con le persone LGBTQ. Quale persona compassionevole e ragionevole condannerebbe i bambini a questo destino sapendo che dopo la pubertà l’88% della bambine e il 98% dei bambini accetteranno alla fine la realtà e raggiungeranno uno stato di benessere mentale e fisico?”

https://www.acpeds.org/the-college-speaks/position-statements/gender-ideology-harms-children