• Figli cosificati

Utero in affitto vietato (a metà) in India

L'India vieta la pratica dell'utero in affitto eccetto nel caso in cui la coppia richiedente - che deve essere di nazionalità indiana, sposata da 5 anni e senza figli - sia legata da vincoli familiari con la gestante.  Il matrimonio della durata di 5 anni e l’assenza di figli dovrebbe costituire la prova, non certo assoluta, che la coppia richiedente sia davvero infertile.

L’India da sempre è stato uno dei paesi al mondo in cui fioriva il mercato degli uteri in affitto: 3.000 cliniche che dal 2001 hanno soddisfatto le richieste di milioni di persone, coppie etero ed omo e anche single.

Il divieto segna sicuramente un miglioramento rispetto alla situazione precedente, ma l’eccezione prevista rimane intollerabile perché, anche nella cosiddetta “gestazione surrogata altruistica”, si reifica sia il bambino che la gestante.

https://www.tempi.it/lindia-vieta-lutero-in-affitto-ma-non-la-scelta-altruistica/