• Sanità

Usa, una sanità formato LGBT

Sempre di più negli States si sta mettendo a punto una medicina ad hoc per le persone LGBT. L’Americana Gay & Lesbian Medical Association ha raccolto 11 organizzazioni scientifiche e sindacali americane che nel 2017 hanno modificato il proprio Statuto includendo note specifiche per il rapporto medico-paziente LGBT.

Il programma di Prevenzione Pubblico contro il Tabagismo esistente negli USA prevede un capitolo specifico sulle persone LGBT. L’American College dei Medici (ACP) e l’Associazione Medica Americana (AMA) hanno invitato espressamente tutti a boicottare quelle aziende che non si mostrano gay friendly e hanno proposto corsie privilegiate nel mondo del lavoro per le persone LGBT. Sempre l’AMA spinge perché si incrementi la ricerca sulla cosiddetta Medicina di Genere Lgbt, sul contrasto “all’omofobia sanitaria e sociale”. L’Associazione degli Psicologi americana sprona le scuole a prevedere corsi di formazione per l’accoglienza di persone omosessuali e transessuali.

Ora è vero che è un bene che la medicina si declini secondo anche le caratteristiche di un gruppo sociale. Però dietro i suggerimenti che qui abbiamo elencato non c’è una reale preoccupazione per le persone LGBT, bensì per l’ideologia LGBT. Senza poi tenere conto che molti dei disturbi psicologici e delle patologie soprattutto di carattere virale della comunità LGBT derivano proprio dalla loro condizione omosessuale e transessuale e dai loro stili di vita. Un motivo in più per suggerire loro di impostare la propria vita sessuale in modo diverso.

http://www.quotidianosanita.it/lettere-al-direttore/articolo.php?articolo_id=55340&fr=n

http://www.glma.org/index.cfm?fuseaction=Page.viewPage&pageId=1037&parentID=568