• Mode

Pivotals o i pervestiti

A Pitti uomo fanno il loro ingresso i Pivotals, ossia i pervestiti. Siamo oltre la generazione Millennium o generazione Z, qui si parla di giovani che, per paradosso, volendo trovare una propria identità negano tutte le identità esistenti, anche sessuali, e si vestono di conseguenza. Il termine “pivotal” in inglese ha diversi significati ma si potrebbe tradurre come “essenziale”. Dunque gli abiti dovrebbero rispecchiare l’essenziale identità e unicità di chi li veste.

Questa nuova categoria di giovani è stata studiata dal report Fomo, uno studio presentato a dicembre 2017 durante la conferenza “Voices” di Business of Fashion, uno dei siti più autorevoli del fashion system. Il giovane pivotal non si riconosce né maschio, né femmina, né gay né etero perché sarebbe comunque incasellare il proprio “io” in una categoria concettuale predefinita. Ad esempio viene citato il caso di Yves, 14 anni, che dichiara: «Più ti esponi alla diversità, meno ne hai paura e più impari a definirti oltre ogni stereotipo». Quindi il definito, l’identità, il formale come concetto che indica un limite e quindi una fisionomia antropologica è da rigettare. Siamo oltre alla società liquida di Bauman siamo ritornati alla società nichilista, al cupio dissolvi.

https://www.cinemagay.it/rassegna-stampa/2018/01/12/lora-dei-pivotals-i-nomadi-del-gusto-urban-style/