• Politica arcobaleno

Partito gay al via?

Fabrizio Marrazzo, ex presidente dell’arcigay di Roma, ha depositato il simbolo del Partito gay. Non ha intenzione di costituire subito una nuova forza politica, ma se ci fosse bisogno di scendere in campo lui sarebbe pronto.

L’idea di fondare un Partito Gay è venuta dai risultati di un sondaggio commissionato da GayCenter alla Euromedia Research di Alessandra Ghisleri e presentati in conferenza stampa alla Camera lo scorso 23 gennaio. E’ emerso che il 6,2% degli intervistati voterebbe un partito gay.

“Il nostro – sottolinea Marrazzo – è un processo di ‘stimolo’ alla politica per spingerla ad affrontare queste tematiche e a dare risposte alla comunità Lgbt. Se queste risposte non dovessero arrivare, potremmo valutare un impegno diretto in politica”.

Il partito omosessualista, in realtà già presente in modo trasversale in tutte le forze politiche (Fratelli d’Italia dal sondaggio di cui sopra si è rivelato il partito più gay friendly), potrebbe essere in ordine di tempo l’ultimo tassello della legittimazione politica delle istanze omosessuali che hanno già ricevuto legittimazione giuridica sia dai giudici che dal Parlamento votando la legge sulle unioni civili.

https://www.cinemagay.it/rassegna-stampa/2018/09/10/nasce-il-partito-gay-puo-prendere-il-6/