a cura di Anna Bono
  • Costa d’Avorio

Magic System e Oim lanciano una campagna di sensibilizzazione contro l’emigrazione clandestina

L’emigrazione clandestina si contrasta anche facendone conoscere rischi e incognite. In diversi stati africani negli ultimi anni sono stati avviate campagne di sensibilizzazione al problema, promosse da governi, Chiese e associazioni. Il 22 febbraio un gruppo musicale di fama internazionale, il Magic System della Costa d’Avorio, ha firmato un memorandum d’intesa con l’Oim, Organizzazione internazionale per le migrazioni, per la realizzazione di iniziative volte appunto a illustrare i problemi in cui incorre chi decide di emigrare illegalmente e proporre delle alternative. L’idea è maturata dopo una fortunata collaborazione tra la fondazione del gruppo musicale e l’Oim  in occasione del Festival delle musiche urbane di Anoumabo, Femua, il cui tema nel 2018 è stato: “Gioventù africana ed emigrazione irregolare”. Nel presentare l’iniziativa Marina Schramm, capo della missione Oim in Costa d’Avorio ha spiegato: “informare è una delle priorità dell’Oim. Sappiamo che la musica è sempre stata un buon mezzo per raggiungere i giovani. I giovani stessi possono diventare veicoli di messaggi fondamentali”. La firma dell’accordo tra Oim e Megic system è stata seguita dal lancio su Facebook del concorso “Parlaci dell’emigrazione” edizione 2019, destinato a giovani ivoriani di età compresa tra 18 e 35 anni. I concorrenti possono presentare una danza, una canzone o un’opera teatrale avente come oggetto l’emigrazione. I vincitori potranno partecipare alla 12a edizione del Femua che si svolgerà il 23-28 aprile 2019.