• Fumetti e teatro

Lucca Comics e il trans Cinzia

Cinzia è una graphic novel che racconta la storia di un transessuale, nata dalla matita di Leo Ortolani. Lucca Comics, la fiera del fumetto più importante in Italia, ha deciso di farne un musical da rappresentare presso il Teatro del Giglio.

La consigliera di Forza Italia Testaferrata ha dichiato: "La diversità dovrebbe essere spiegata in altri termini, non vorremmo che ci fosse una deriva verso la cultura gender". Le ha fatto eco il leghista Giovanni Minniti: "Mi lascia perplesso il tema, se ne potevano scegliere altri. Affrontare questi temi è pericoloso, bisognerebbe stare attenti. È estremamente grave che l'amministrazione Tambellini utilizzi i Comics per propagandare le aberrazioni dell'ideologia gender che nega la differenza precostituita per natura tra uomo e donna per attribuire all'individuo il potere di determinare la sua identità sessuale. Qui non si tratta di tutelare le differenze ma di difenderci dalle insidie di una teoria falsa che al tempo stesso rappresenta un attacco ai valori cristiani ed alla famiglia. Dio ha creato l'uomo e la donna a sua immagine e somiglianza dice il libro della Genesi. Le teorie gender possono anche creare grave turbamento negli adolescenti che ancora devono pienamente formare la propria identità per cui l'amministrazione Tambellini deve cancellare la rappresentazione al Teatro del Giglio che è luogo di promozione della cultura e non di propaganda di false ideologie".

https://www.repubblica.it/le-storie/2019/08/08/news/lucca_comics_polemica_gender_ortolani-233156915/