• TV

Il Portobello della Clerici diventa gay friendly

La rubrica Fiori d’arancio era stata voluta da Enzo Tortora nel 1977, all’interno del programma Portobello da lui condotto, per far incontrare l’anima gemella. Ovviamente le due anime gemelle dovevano essere di sesso diverso.

Ma il gaiamente corretto ha suggerito ad Antonella Clerici, che a distanza di tanni anni, sta conducendo una nuova versione di Portobello, di aprire anche ai desiderata di persone omosessuali in cerca di compagni o compagne.

E così sabato scorso il 27enne Alessio, parlando con la Clerici, ha raccontato la sua storia, facendo sapere che è alla ricerca di un compagno (se è per questo basta andare in Internet e non in televisione per trovare tutto quello che si vuole). Lo stereotipo televisivo si è chiuso, dopo un video messaggio della madre di Alessio che lacrime agli occhi dice di supportare qualsiasi scelta del figlio, con le parole della Clerici: “Io ho una bambina, voglio vederla felice, qualunque siano le sue scelte”.

E così le piume del Pappagallo del programma da verdi sono diventate arcobaleno.

http://www.tvblog.it/post/1617744/portobello-gay-antonella-clerici