a cura di Francesco Boezi
  • DISCORSO

Il cardinale Parolin a difesa della famiglia

Il cardinale Parolin

Il cardinale Parolin è intervenuto durante il Congresso mondiale sulla famiglia, che quest’anno si è svolto a Chisinau, in Moldavia. L’anno prossimo sarà l’Italia a ospitare l’evento: gli organizzatori hanno scelto Verona per il 2019.

La presenza del segretario di Stato è stata salutata con grande entusiasmo. Non era scontato, del resto, che un alto prelato del Vaticano si presentasse a una manifestazione di questo tipo. Vale la pena sottolineare che il cardinale in questione è membro del Congresso.

Il porporato italiano ha voluto evidenziare come la famiglia costituisca un antidoto naturale all’avanzare dell’individualismo assoluto. Le sue parole sono state piuttosto eloquenti: “La cosa più bella che Dio ha fatto - così ci dice la Bibbia - era la famiglia. Lui  - ha detto il cardinale, così come riportato da Vatican News - ha creato un uomo e una donna. E ha dato loro tutto. Lui ha affidato loro il mondo: Crescete, moltiplicatevi, coltivate la terra, fatela fruttare, lasciate crescere”. Ma questi, per stessa ammissione di Parolin, sono “tempi fragili”, in cui il ruolo della famiglia nella società viene messo in discussione, ogni giorno, con una certa costanza.

Ecco perché è necessario ribadire che “Le famiglie, la cui natura è data da Dio e la cui vocazione è l'amore” sono “oggi - forse più che mai - chiamate ad essere un faro di speranza, un raggio di luce nel nostro mondo. La verità del matrimonio e della famiglia è duratura. È anche di vitale importanza che continui a essere proclamata nella sua integrità”. Poi, tuttavia, il riferimento al meeting di Dublino, all’interno del quale, stando a quanto dichiarato dal ‘ministro degli Esteri’ della Santa Sede, sarebbero stati esposti “punti di vista” utili.

Parolin ha concluso il suo intervento ricordando come il tema della famiglia sia centrale nell’azione pastorale del pontefice argentino: “Nella sua Esortazione apostolica Amoris Laetitia – ha scandito il Segretario di Stato -, il Santo Padre medita sulla gioia dell'amore vissuto dalle famiglie e la bellezza del matrimonio. Riflettendo sulla vasta gamma di sfide e invitando tutti ad offrire loro sostegno, orientamento e accompagnamento”.