• Marketing

I succhi Skipper si tingono di arcobaleno

La Skipper, nota marca di succhi di frutta che appartiene a Zuegg, ha ideato una confezione arcobaleno in occasione del gay pride romano del 28 giugno scorso. Cristian Voltolini, Marketing Manager della Zuegg ha dichiarato in perfetto stile gaiamente corretto: “Partecipiamo al Pride perché non permettiamo a nessuno di dirci come essere né ci permettiamo di dirlo a qualcun altro. Perché la libertà la augureremmo anche al nostro peggior nemico e, in fondo in fondo, perché preferiamo ballare al Pride che stare seduti ai convegni”

Inoltre la Skipper ha inventato un concorso: il premio è consistito nel prendere posto sul loro carro che ha sfilato al gay pride. Per vincere occorre spiegare, tramite uno scritto o un video, le motivazioni che hanno spinto il candidato a partecipare al gay pride. Andrea Bressan, Communication Manager Zuegg a tal proposito ha dichiarato che “In questo modo, il carro non sarà solo del brand ma delle persone che bevono Skipper e che vogliono partecipare con noi e condividere la stessa nostra visione del mondo e delle cose”.

Come replicare a queste belle trovate di Skipper-Zuegg? Facile,  boicottiamo i loro prodotti, non comprandoli più nei supermercati e chiedendo ad amici, parenti e conoscenti di fare lo stesso.

https://www.osservatoriogender.it/skipper-ed-il-succo-senza-pregiudizi-aggiunti/