Il dibattito sull'Amoris Laetitia si arricchisce dell'intervento del filosofo Robert Spaemann: «Con i dubia i Cardinali assolvono al dovere di sostenere, in quanto “senatori”, il Santo Padre. Deplorevole che solo loro abbiano preso l’iniziativa. Preoccupante il rifiuto del Papa di rispondere, perché il Magistero supremo si inabissa. Anche i discepoli chiedevano a Gesù dei sì o dei no. E lui rispondeva con chiarezza.

di Luisela Scrosati

FOCUS di Renzo Puccetti

Perché mai dovrei rischiare la carriera e i contatti battendomi a favore del NO al referendum, quando dall'altra parte la potenza mediatica e politica è così forte? La risposta è in mio padre, che seppe resistere alla minaccia e poi alla tentazione del comunismo. E in San Giuseppe Moscati, il medico santo. "Ama la verità, mostrati qual sei, e senza infingimenti e senza paure e senza riguardi. E se la verità ti costa la persecuzione, e tu accettala".

Il ritiro improvviso del neo campione del mondo di Formula Uno. Una metafora olimpica della buona battaglia in vista di una gloria più grande. Ora non gli resta che la corona di confermarsi uomo, nella pienezza della vita famigliare. Perché la gloria è effimera e lui l'ha capito prima degli altri. 

di Andrea Zambrano

USA

Donald Trump procede molto lentamente nella formazione del suo governo. Perché ha rotto con quasi tutti gli ambienti del Partito Repubblicano ed ora deve necessariamente ricostruire quei rapporti. ha compreso che, senza conservatori, non potrà tornare a rendere Grande l'America Ancora.

di Marco Respinti
Mnuchin

QUELLI CHE VOGLIONO LA RIFORMA

Il governo che vorrebbe addirittura cambiare la Costituzione, non sa scrivere le leggi ordinarie. Infatti ha preso due sonore sberla da Corte Costituzionale e Consiglio di Stato, dimostrando grande approssimazione nella stesura dei testi normativi. Bocciata la riforma dell'Amministrazione, adesso tocca a quella delle Banche Popolari.

di Ruben Razzante
Matteo Renzi

OLANDA

In Olanda un giornalista ha raccontato di come abbia accompagnato il fratello all'appuntamento con la "dolce morte". Definendo la giornata "bellissima". Ma Mark non era malato: era soltanto un tossicodipendente "senza via d'uscita", che dopo un litigio ha deciso di farla finita. E' stato accontentato. 

di Leone Grotti

L'IO E LA CRISI/10

Quando nella contemporaneità Dio non è riconosciuto, se tutto è destinato alla morte e alla distruzione, rimane solo l’impegno volontaristico di affermazione che può portare alla frustrazione e fin alla pazzia se insoddisfatto, ad un senso di solitudine e di tristezza anche qualora raggiungesse il suo obiettivo.

di Giovanni Fighera

LA DECISIONE SUI MATRIMONI ALL'ESTERO

Il tribunale amministrativo ha ritenuto illegittimi per incompetenza i decreti dei prefetti che hanno annullato gli atti di trascrizione dei matrimoni gay all'estero. Ma secondo la Costituzione le nozze sono tema di ordine pubblico, che deve essere garantito proprio dai Prefetti. 

di Tommaso Scandroglio

ITINERARI DI FEDE

La chiesa di Dio Padre Misericordioso nel popoloso quartiere romano di Tor tre teste è fu voluta da San Giovanni Paolo II Papa per il Giubileo del 2000, ma venne finita solo nel 2003. L'impianto è fortemente simbolico per arrivare a richiamare la misericordia di Dio. 

di Margherita del Castillo


LA GUERRA MEDIATICA IN SIRIA
Il giovane clown

Sta facendo il giro del mondo la notizia della morte ad Aleppo sotto un bombardamento aereo del giovane clown.  Non fa notizia chi vive la medesima tragedia a causa dei missili dei “ribelli” sui quartieri in mano ai governativi. Colpa anche di un certo ambiente di sinistra in Europa e negli Usa che continua a preferire chiunque sia schierato contro Assad, anche quando è assai peggio di lui.

di Robi Ronza

VERSO IL REFERENDUM/23
La scelta

Come larga parte degli italiani, vorrei votare senza la sgradevole sensazione del freddo di un revolver appoggiato alla tempia. I cui proiettili hanno il nome di spread, fallimento di banche, Italexit, giovani costretti a emigrare... Uno dopo l'altro, questi argomenti del terrorismo psicologico si rivelano delle grasse bufale.

GUARDA TUTTO IL DOSSIER REFERENDUM

di Alfredo Mantovano


DOMANI IL FILM SUL COMANDANTE

Dopo settant’anni il nome di Aldo Gastaldi il partigiano "Bisagno" continua a risuonare nella memoria di chi ha preso parte alla lotta di liberazione. Ora la storia del comandante più amato della Liguria diventa un docufilm che sarà proiettato su Rai Storia domani alle ore 21.10. Bisagno è un eroe cattolico morto da martire di cui la Nuova BQ si era già occupata. Ecco l'intervista al regista. 

di Stefania Venturino

IL CASO UCI CINEMA
Monica Cirinnà

Anche la senatrice Cirinnà entra a gamba tesa nella vicenda dell'Uci Cinema. Dopo il rispetto degli accordi commerciali con Pro Vita per la diffusione del video contro l'utero in affitto, la madrina della legge sulle Unioni civili lancia una campagna dal sapore liberticida: "Boicottate le sale". 

di Marco Guerra


LO STUDIO
L'articolo di Repubblica

Una ricerca della Oxford University entusiasma Repubblica: il bambino per crescere bene ha bisogno non solo di mamma, ma di papà. Sai che scoperta. Ma lo studio arriva dopo decenni passati a distruggere la figura paterna. La scienza si arrende ad una verità che la Chiesa proclama da 2000 anni: tutto questo si chiama famiglia naturale. 

di Andrea Zambrano

REPORTAGE
Federico Trinchero

Reportage dalla missione di Nostra Signora del Carmel di Bangui, Centrafrica. Nelle fasi più cruente della guerra civile, qui si sono rifugiati migliaia di profughi in fuga dalla violenza dei Seleka islamici. Poi, al contrattacco delle milizie anti-balaka sono stati ospitati i rifugiati musulmani. I carmelitani scalzi hanno assistito tutti, poveri fra i poveri, condividendone bisogni e sofferenza.

di Leone Grotti


MEDICINA
Vaccino

Non vaccini? Niente asilo. Questa è la legge della Regione Emilia Romagna. Si tratta del progetto di riforma dei servizi educativi per la prima infanzia. Obbligare alla vaccinazione è veramente la miglior strategia? Nel resto d'Europa fanno più efficaci campagne di informazione.

di Paolo Gulisano

NUOVA LINGUA
Giudici di Cassazione

Il signor Carlo Alberto Chichiarelli in una litigata aveva apostrofato un’altra persona con il termine “omosessuale”. Quest’ultima a sua volta lo aveva trascinato in giudizio per diffamazione perché omosessuale non era. Il primo grado gli dà ragione, ma la Cassazione annulla la sentenza. Non è un insulto.

di Tommaso Scandroglio


IL CASO
Sinodo dei vescovi

Alberto Melloni, padre Antonio Spadaro, vescovi che hanno da regolare conti personali, intellettuali e giornalisti "guardiani della rivoluzione": da quando sono stati pubblicati i cinque "Dubia" con cui i cardinali Burke, Brandmuller, Caffarra e Meisner chiedono al Papa di fare chiarezza su alcuni aspetti della Amoris Laetitia, si sono scatenati in un vero e proprio linciaggio mediatico. Ma fino a ieri si ribellavano ai predecessori di papa Francesco. 

di Riccardo Cascioli

IL FILM DI OLIVER STONE

«Abbiamo fatto rientrare la tirannia dalla porta di servizio». E' una delle battute "cult" del film di Oliver Stone dedicato a Snowden, il genio informatico che ha svelato il sistema di macro spionaggio degli Usa. Nonostante il regista, che pure a Obama non le manda a dire, il film è da vedere. Per sfuggire dal politicamente corretto che ci opprime. 

di Rino Cammilleri


4
Dic
San Giovanni Damasceno


SCHEGGE DI VANGELO

Io vi battezzo nell’acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più forte di me e io non sono degno di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala e pulirà la sua aia e raccoglierà il suo frumento nel granaio, ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile. (Mt 3,1-12)




DOSSIER

Scheda referendaria
Nei mesi che hanno preceduto il referendum sulla riforma costituzionale Renzi-Boschi, il Centro Studi Livatino ha pubblicato una serie di articoli in cui vengono spiegati, uno per uno, tutti i motivi per cui val la pena andare a votare. E votare per il NO a una nuova Costituzione centralista e dirigista.

RUBRICHE

Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.


Schegge di vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!»

(Giovanni 20, 1-9)



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza