Sabato scorso si è svolta una marcia abortista a Dublino per chiedere un referendum che abroghi l'ottavo emendamento della Costituzione che vieta assolutamente l'aborto. Ma la novità è che contro la legislazione irlandese si è marciato in altre 19 città di tutto il mondo. E intanto la Polonia reagisce alle pressioni e vota un disegno di legge restrittivo.

 

 

di Tommaso Scandroglio e Ermes Dovico

FOCUS di Andrea Zambrano

Un sindaco si rifiuta di "celebrare" un'unione civile e finisce nel mirino dell'Arcigay che vuole denunciarlo. Il Comune potrebbe essere commissariato. E alla Nuova BQ dice: "Pronto a tutto, sono cattolico, questa sarà la mia testimonianza". Ma il caso riporta in primo piano il problema della mancata obiezione di coscienza in una legge iniqua.

-OBIEZIONE O RESISTENZA, CHE FARE?

“Terza guerra mondiale” è una frase che andrebbe applicata alla guerra contro la vita che si combatte senza quartiere in tutto il mondo, con un bilancio annuale di 50 milioni di vittime: tanti sono gli aborti che vengono praticati. Nessun'altra guerra è mai stata più cruenta e più globale di questa.

di Riccardo Cascioli

BALCANI

Un referendum nella parte serba della Bosnia ha decretato che il 9 gennaio sarà, d'ora in avanti, festa nazionale della Repubblica Serba. Il voto, apparentemente irrilevante, ha invece un duro impatto sui fragilissimi equilibri su cui si regge la Bosnia sin dal 1995. Perché è vista come la prima tappa per la separazione dei serbi.

di Luca Susic
Dodik al voto

AL VOTO IL 4 DICEMBRE

Quello che per mesi veniva definito “il referendum di ottobre” ora si chiamerà “il referendum di dicembre”. Il consiglio dei ministri ieri ha infatti stabilito la data di quell’appuntamento con le urne: domenica 4 dicembre.  Si vota per il “Si” o o il “No” alla riforma costituzionale, ma anche per il futuro do la caduta del governo.

di Ruben Razzante
Il 4 dicembre il referendum sulla riforma costituzionale

LO SCRITTORE GIORDANO UCCISO

Un’evidente derisione di Allah e del paradiso tanto agognato e propagandato dall’estremismo islamico.  É stata questa vignetta a scatenare i mezzi di comunicazione, gli islamisti e la giustizia giordana contro il giornalista cristiano Nahed Hattar, ucciso per per «oltraggio alla divinità».

di Valentina Colombo
Lo scrittore  giordano Nahed Hattar

IL CASO

Licenziata dagli organizzatori di un festival gay perché eterosessuale, cacciato perché critica un progetto di un’organizzazione transessuale pur essendo lui stesso un trans, messo fuori da un  hotel perché criticano i matrimoni gay. Episodi di intolleranza omo-sessista accaduti in Australia.

di Tommaso Scandroglio
Quando i gay sono intolleranti

USA
Ted Cruz e Donald Trump

Ted Cruz ha ufficialmente appoggiato la candidatura di Donald J. Trump. E con lui, anche il movimento conservatore pare aver accettato la candidatura del tycoon, dopo una lunga lotta senza quartiere. E' la vittoria del miliardario sul movimento che dà l'anima al partito repubblicano? Non proprio...

di Marco Respinti

IL CASO
Condannate a leggere

Con un bell’esempio di sentenza creativa, la giudice di Roma ha condannato un adulto a versare ventimila euro di danni morali a una delle baby-squillo quindicenni abusate in libri e dvd sulla storia dell’emancipazione femminile e la dignità della donna. Affinché impari ad aver rispetto di sé stessa. 

di Rino Cammilleri


IL LIBRO DI PUCCETTI
La copertina del libro LegGender metropolitane

Si intitola LegGendeR metropolitane e si rivela subito essere un'utilissima enciclopedia a uso quotidiano, Scientificamente documentato e basato sui fatti e non sulle opinioni di matrice ideologica. L’autore è Renzo Puccetti, medico, bioetici sta e collaboratore della Nuova Bussola Quotidiana

di Giulia Tanel

ARTE
Onda.tagliata

È aperta a Milano, a Palazzo Reale, la grande mostra dedicata a Hokusai, Hiroshige e Utamaro, i tre maestri dell'arte giapponese dell'ukiyoe. Un viaggio dello sguardo e del cuore, che indica la realtà e insegna la meraviglia.

di Cara Ronza


IL VESCOVO DENUNCIATO PER OMOFOBIA
Il vescovo Ramon Castro

Ha denunciato la corruzione del suo Paese, non ha paura a tuonare contro il narcotraffico che uccide i sindaci, ma soprattutto ha avuto il coraggio di opporsi tra i primi la dittatura gender, contro la quale ieri a Città del Messico sono scesi in piazza 2 milioni di persone. In cambio è stato accusato di omofobia. Ritratto di Ramon Castro, un vescovo come tanti, che però ad un certo punto ha deciso di fare una scelta definitiva: "Voglio solo che il Regno di Dio si consolidi". Consapevole che la Chiesa oggi ha una missione da compiere.

 

 -IN 400MILA CONTRO LE LISTE DI PROSCRIZIONE GAY di Andrea Zambrano

di Benedetta Frigerio

TERRORISMO
Obama con re Salman

E se gli attentati dell'11 settembre fossero stati organizzati anche dall'Arabia Saudita? E' uno scenario che sta emergendo ancor di più dopo la pubblicazione di un nuovo documento di 28 pagine, finora segreto. Anche sulla base di quello, il Congresso ha approvato una legge che permette ai parenti delle vittime di far causa a Riad. Ma Obama ha posto il veto.

di Stefano Magni


GRANDI CAPOLAVORI CRISTIANI/19
Blaise Pascal

Ne I pensieri, Pascal parla anche ai razionalisti che non credono e che tendono ad applicare la propria misura a Dio, che è infinito e non misurabile. Avvalendosi di un fine ragionamento proprio per interloquire con il pubblico prescelto, Pascal presenta la celebre “scommessa” sull’esistenza di Dio. 

di Giovanni Fighera

DOPO ASSISI
Papa Francesco ad Assisi

Oggi per il cristianesimo e per i cristiani è tempo di una testimonianza nel mondo con quei criteri che sempre il grande teologo amato da san Giovanni Paolo II,  Hans Urs von Balthasar indicava:, più si va nel mondo per amore del mondo carichi di Gesù Cristo, più si rimarca la distanza tra il mondo e l'amore di Gesù.

di Paolo Gulisano


LA PROFEZIA
La copertina del libro Il suicidio francese

Due anni fa, Eric Zemmour sconvolse la Francia con Il suicidio francese, un libro che dimostrava come il suo Paese si stesse suicidando. Anzi, era già morto. Bestseller clamoroso, da poco uscito in Italia e già in ristampa per Enrico Damiani Editore. Da non perdere.

di Rino Cammilleri

CATTOLICI CONTRO
L'Humanae vitae divide la Chiesa americana

Cinquecento studiosi cattolici degli Stati Uniti hanno firmato una dichiarazione che, a partire dall’enciclica Humanae Vitae del beato Paolo VI, ribadisce e afferma «l’insegnamento della Chiesa cattolica sul dono della sessualità». Eppure, un altro istituto cattolico si è espresso in modo totalmente contrario. 

di Lorenzo Bertocchi


DOPO IL FERTILTY DAY
Il ministro Lorenzin

Tassi di insuccesso dell'80%, effetti sconosciuti, anomalie nei nascituri, patologie per la donna: sono solo alcune delle problematiche che comporta la procreazione medicalmente assistita. Lo scrive il Ministero della Salute nel Piano Fertilità da cui è scaturito il Fertility Day. Che lo stesso Governo ha boicottato. Perché è più importante affermare il business del diritto al figlio che può arrivare a 32mila euro per bambino. 

di Tommaso Scandroglio

CORSI E RICORSI
Il logo di Roma 2024

I lavori vanno fatti non per le Olimpiadi, ma in occasione delle Olimpiadi. E il controllo tolto alle cricche locali. Si fece così per i Giochi del '60 e fu un successo di efficienza, che trasformò la Capitale in una città moderna. Modello replicato da Barcellona. Con questa candidatura i soliti noti avevano già organizzato tutto: uomini giusti ai posti giusti in un sistema trasversale di interessi e lucrosi affari. Giusto fermarsi.

di Paolo Togni


27
Set
San Vincenzo de Paoli


SCHEGGE DI VANGELO

«Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio. (Lc  9,51-56)



Monsignor Salvo Tomasi

Monsignor Tomasi, già nunzio apostolico all'ONU di Ginevra: «Guerre e violenze sono la principale causa delle attuali migrazioni che rischiano di destabilizzare l'Europa, la comunità internazionale deve fare di tutto per riportare la pace e prevenire guerre. L'accoglienza è importante ma per chi ha diritto di restare fondmentale è l'integrazione, un processo che richiede tempo e pazienza, ma anche regole chiare per chi arriva».

 

- TRUMP E IL MESSICO, UNA SFIDA PERICOLOSA, di Stefano Magni

di Riccardo Cascioli



DOSSIER

Gli attentati di Bruxelles, oltre a provocare decine di vittime, hanno risvegliato la paura in un'Europa sotto attacco, sin dentro la sua capitale. L'attacco, avvenuto proprio nel mezzo di un periodo di massima allerta, rivela anche quanto siano fragili le nostre difese, militari e morali.

RUBRICHE

Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.


Schegge di vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!»

(Giovanni 20, 1-9)



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza