• SOCIAL NETWORK

    Suicidarsi in diretta, la morte dilaga in Rete

    Non solo la confessione e l'omicidio online del serial killer Steve Stephens, ma anche tanti suicidi ripresi con la propria videocamera e postati online in diretta sui social network. Il trend della morte nel Web è inquietante, fa pubblico e crea un effetto imitativo. Anche se non è una novità dei social network. 

    • LETTERA

    Nonni, una responsabilità educativa controcorrente

    Il Cardinale di Milano, Angelo Scola, è intervenuto all'incontro dell'associazione Nonni 2.0. Nel suo discorso ha indicato con chiarezza quali siano le funzioni educative principali dei nonni. Ne ha indicate tre: educare al "bell'amore", all'accettazione del dolore e alla serietà nel lavoro. Concetti ormai controcorrente.

    • IL CASO

    Omofobi! Chiude il giornalino del liceo

    A Bergamo il giornalino scritto dagli studenti viene chiuso dopo le polemiche con Arcigay. I redattori avevano ospitato interventi contro la cultura omosessualista e la dittatura gender. Ma nonostante le scuse il preside dell'Istituto statale Secco Suardo ha optato per zittire tutti. 

    • GOVERNO CONSERVATORE

    Scuola in Polonia, riforma sensata. Nessuna tragedia

    Quotidiani italiani unanimamente schierati contro la riforma dell'istruzione in Polonia. Cosa c'è di così pericoloso, ancora? In realtà il governo conservatore di Beata Szydlo ha solo reintrodotto il modello scolastico precedente al 1999. E sulle altre riforme non c'era stato alcun clamore.

    • IL LIBRO DI GUZZO

    Smontare il gender? Basta vedere le scimmie...

    Nel libro di Giuliano Guzzo Cavalieri e Principesse una solida carrellata di prove che smontano uno per uno i cosiddetti stereotipi di genere e ideologie connesse. Con tanto di chimica e scienza a comprovare una differenza, quella tra maschio e femmina, che è riscontrabile anche nelle scimmie. Come? Provate a farle giocare con una bambola...

    • UMBRIA

    Gender, la gaycrazia siede in Consiglio regionale

    Via libera del Consiglio regionale alla legge sul contrasto all’omofobia che introduce l’insegnamento della teoria gender nelle scuole, esautora il primato educativo delle famiglie e istituisce un osservatorio regionale che assurgerà a supremo tribunale dell’inquisizione teso a sanzionare chi non si adegua al gender pensiero.

    • TORINO

    L'odio a 5 stelle per l'ultima scuola di popolo

    A Torino la vera faccia dei 5 Stelle che tagliano del 25% il contributo che il Comune dà alle scuole paritarie. Perché la Chiesa e le sue opere vanno cancellate. Protesta il vescovo. Ma Appendino non comprende che se le scuole dell'infanzia dovessero chiudere, i costi si riverseranno triplicati sul Comune. Oltre che miope la sindaca sotto la Mole è anche ideologica: la scuola parrocchiale è l'ultima vera scuola di popolo attenta alle esigenze di tutti. Parla la presidente Fism.

    • RINVIATO IL VOTO IL REGIONE

    Stop, per ora, alla "Scalfarotto alla Umbra"

    Il voto del consiglio dell’Umbria sulla proposta di legge regionale sull’omofobia è stato rinviato a data da destinarsi. Il nuovo stop arriva dopo quello di due settimane fa dovuto alla mancanza delle coperture economiche del provvedimento, il quale indica uno stanziamento annuale di 50 mila euro volto al funzionamento dell’osservatorio regionale anti-omofobia che sarà composto da sei esponenti di altrettante associazioni lgbt.

    • IL PROGETTO EDUCARE ALLE DIFFERENZE

    Patto scellerato tra comuni e associazioni gay

    L'adesione del Comune di Siracusa al progetto Educare alle differenze fa emergere l'ambiguo rapporto tra le amministrazioni di nidi e scuole dell'infanzia e associazioni che promuovono le peggiori deviazioni: dall'Anddos (dark room) all'Arcigay (utero in affitto); dal Cassero (blasfemia omo) al Mario Mieli (pedofilia). Affidereste loro l'educazione dei vostri figli?

    -STOP A SCALFAROTTO ALLA UMBRA di M. Guerra

    • DITTATURA RELATIVISTA

    Scuole cristiane: discriminate dall'ideologia Lgbt

    Ad, Alberta, in Canada, il ministro dell'Istruzione obbliga due scuole cristiane ad aprire ai cosidetti club "gay". Ma, come ha spiegato il giudice della Corte Suprema Samuel Alito, questo è solo l'inzio di un vento ostile ai credenti e a cui occorre guardare per non trovarsi impreparati.

    • IL PROGETTO

    Porcospini, la violenza del sesso spiegato ai bambini

    Si fa strada un nuovo progetto nelle scuole presentato persino alla Camera: è Porcospini. Si insegna ai bambini a "toccarsi" e a nascondere le cose ai genitori. Ma anche cosa vuole dire fare l'amore e a scoprire le cose belle e brutte del sesso. Ancora una volta sulla pelle dei bambini e con la complicità della scuola. E con la benedizione dell'Oms che sta diffondendo gli standard per l'educazione sessuale in Europa e che promuove l'autoeretosimo infantile. 

    • IL LIBRO DELLA BUSSOLA

    L'ideologia statalista ha affossato la scuola

    Insegnanti demotivati e declassati a “proletariato intellettuale”, studenti frustrati, personale addetto alla scuola pubblica insoddisfatto, distacco crescente tra docenti e studenti. Nel libro della Bussola scritto da Cominelli Scuola: rompere il muro fra aula e vita le analisi di una crisi che parte da lontano e le proposte per un rilancio.