• L'ANALISI

    Ha votato Sì chi è immune alla crisi

    Hanno votato Sì i quartieri più ricchi delle grandi città italiane, soprattutto a Milano, Torino e Roma. Hanno votato No le periferie. E a livello regionale è lo stesso: il Sì, oltre che nelle roccaforti del PD, vince nel Trentino Alto Adige, che è la regione più benestante d'Italia. Una somiglianza con i fenomeni Brexit e Trump è questa: votano i disillusi, stanchi dell'élite globalizzata.

    • POPULISMO

    Referendum, le regalìe di Renzi prima del voto

    In vista del voto referendario, in cui si gioca il governo e la carriera, Matteo Renzi sfodera tutte le sue armi per persuadere il popolo a votare per il Sì. Aumenta lo stipendio degli statali, introduce la 14ma per tutte le pensioni inferiori ai 1000 euro, sgravi fiscali per le imprese del Sud. Ma quanto ci costa?

    • LA LETTERA

    JP Morgan chiede, Renzi esegue: così nasce la riforma

    In un suo rapporto del 2013, la finanziaria Jp Morgan elencava i difetti strutturali dei "paesi periferici" europei, fra cui l'Italia: troppo spazio alle autonomie locali ed esecutivi deboli. La riforma voluta da Renzi, quella su cui si voterà il 4 dicembre, ricalca perfettamente queste indicazioni. Si spiegano tante cose.

    • RIFLESSIONE ECONOMICO-MORALE

    Dopo Brexit e Trump, niente sarà più come prima

    I due grandi shock del 2016, l'uscita del Regno Unito dall'Ue e la vittoria di Donald Trump negli Usa, hanno lasciato le attuali classi dirigenti sorprese e incapaci di comprendere la sconfitta. Cosa cambia, adesso? E su quali idee si regge il sistema politico-economico che è entrato in crisi? Ecco qualche previsione di ampio respiro.

    • CONTRAPPASSI ECOLOGISTI

    Vandana e la Coca Cola di traverso in Vaticano

    L'ecologista indiana si è stupita nel vedere bere Coca Cola in Vaticano dato che è celebre la sua battaglia con la multinazionale. Tanto che ha persino istituito un processo morale per i cosiddetti ecocidi. E spera di portare la Monsanto davanti alla Corte Penale Internazionale. Che però è inutile e improduttiva.

    • MANOVRA FINANZIARIA

    Pensioni e stipendi pubblici si mangiano il bilancio

    Pare che tutto lo scontro fra Renzi e l'Ue sulla spesa pubblica riguardi i costi relativamente "piccoli" per far fronte all'immigrazione e alla ricostruzione dopo i terremoti del 2016. Ma a ben guardare il problema è un altro: la spesa pubblica è già molto dilatata a causa di pensioni e stipendi pubblici.

    • CAMBIARE PARADIGMA

    E' l'ottimismo che fa crescere il paese e non viceversa

    Intervista al professor Paolo Preti su occupazione, crescita e Fertility Day. “E’ la cultura che rende forte l’economia e non viceversa”. Una cultura basata sulla fiducia nel futuro è quella che ha reso grande l'Italia, demograficamente ed economicamente in crescita. Non è l'economia forte che fa la buona società, semmai è vero il contrario.

    • MANOVRA

    Finanziaria, una serie di elemosine elettorali di Renzi

    L’impronta elettoralistica delle misure inserite nel documento, il cui valore complessivo ammonta a 27 miliardi di euro, è evidente. Tagli, spending review e contenimento dei costi sono del tutto marginali o inesistenti, mentre si allargano, almeno a parole, i cordoni della borsa per comprare consensi elettorali.

    • RIFORME

    La fabbrica delle pensioni, un cantiere infinito

    Il cantiere della riforma delle pensioni è come quello del Duomo di Milano, non finisce mai. Non potrà mai finire. Perché la previdenza dipende sempre da dinamiche imprevedibili. L'aumento della speranza di vita media e il crollo dei posti di lavoro hanno reso il sistema insostenibile. La riforma Renzi risolverà il problema?

    • SIRIA

    "Ogni battesimo è un progetto di martirio" Padre Haddad e la testimonianza dei cristiani siriani

    Gran parte dei cristiani siriani è rimasto in Siria. Questo perché "siamo parte del tessuto essenziale del popolo" e "non ci siamo mai sentiti una minoranza". Padre Mtanios Haddad, archimandrita melchita, porterà alla Festa della Bussola la testimonianza di fede dei cristiani siriani. E ci parla delle idee sbagliate che abbiamo dell'accoglienza dei rifugiati.

    di Stefano Magni

    REBWAR BASA: "SOLO RICONOSCERE CHE E' IN ATTO UN GENOCIDIO AIUTERA' I CRISTIANI A RESTARE IN SIRIA E IN IRAQ" di Paolo Facciotto

     

    • PAOLO PRETI

    I veri imprenditori non aspettano notizie sul DEF

    Quale sarà l'effetto del nuovo ottimistico Documento di Economia e Finanza del governo Renzi sui piccoli e medi imprenditori? Il professor Paolo Preti ci spiega che l'imprenditore vede le manovre economiche e finanziarie come fossero il bilancio di un'altra grande azienda (lo Stato) e non attende le notizie sulle manovre. Ed è una buona notizia.

    • L'INTERVISTA

    La lotta di Renzi contro l'austerity che non c'è

    Crescita, flessibilità, fine dell’austerity sono le parole chiave nei commenti sul nuovo Documento di Economia e Finanza del governo Renzi. La promessa, in sintesi, è quella di far ripartire la crescita, chiedendo all’Unione Europea maggior flessibilità sul deficit. L'economista Veronica De Romanis spiega alla Nuova BQ che gli obiettivi sono difficili da raggiungere. E soprattutto che non c'è alcuna austerity a cui porre fine...