• REDDITO DI CITTADINANZA

    Fine del lavoro? Solo per Casaleggio associati

    Un nuovo video di Casaleggio prevede che la robotizzazione della società porterà, entro il 2054, alla fine del lavoro. Una profezia oscura che serve a giustificare l'introduzione del reddito di cittadinanza. Ma sarà così? La realtà suggerisce l'opposto: le società con più robot creano anche più posti di lavoro e salari più alti.

    • DI MAIO E LA REALTA'

    Siamo vicini alla recessione. E c'è chi parla di "boom"

    I dati Istat sono inquietanti. Su sedici settori produttivi, solo tre hanno messo a segno andamenti positivi, per tutti gli altri i dati sono in rosso. Il settore auto va a picco. E ciò accade dopo che nel terzo trimestre 2018 si era registrato un calo del Pil dello 0,1%. E il vicepremier Di Maio parla di "prossimo boom economico". Ma su che basi?

    • CONCORRENZA SLEALE

    Fincantieri danneggiata direttamente dall'Ue

    Fincantieri, avviata dopo due anni di penose trattative con Parigi ad acquisire i Chantiers de l'Atlantique (ex STX) falliti. Ma si trova di fronte all'opposizione di un rivale inaspettato: l'Unione Europea. Sollevando dubbi sulla concorrenza, che fino a poco fa non c'erano. C'è il più che fondato sospetto che si tratti di una manovra politica.

    • DEMOGRAFIA ED ECONOMIA

    La Cina è destinata a crescere sempre meno

    Battuta di arresto nell'impetuosa crescita cinese. Un segnale da non sottovalutare: potrebbe essere un sintomo di una crisi di lungo periodo. Che ha una causa determinante: il calo demografico. Un problema che la Cina si è auto-inflitta con la politica del figlio unico. 

    • ECONOMIA

    La manovra del popolo: pochi vantaggi, tanta confusione

    Nella manovra faticosamente portata a casa a fine anno, ci sono sicuramente misure positive che riducono qualche imposta per le imprese, migliorano le agevolazioni per la maternità, aumentano le pensioni minime. Ma nel complesso si caratterizza negativamente per diversi motivi; soprattutto per garantire le misure-simbolo (reddito di cittadinanza e quota 100 per le pensioni) si è trovato i fondi con interventi che danneggiano il popolo.
    - APPALTI PUBBLICI DIRETTI, PORTA APERTA ALLA CORRUZIONE, di Ruben Razzante

    • GOVERNO DEL CAMBIAMENTO

    La Web Tax colpisce gli editori che pagano due volte

    La Web tax è la nuova imposta sui servizi digitali che verrà introdotta con la legge di bilancio 2019. Concepita per i colossi del Web che non pagano le tasse in Italia, va a colpire tutte le aziende che operano con loro. Fra cui gli editori, che pagheranno due volte: Web Tax e tasse italiane

    • INTERNET

    Il Gdpr non basta: la privacy è sempre a rischio

    A causa di bug o di politiche senza scrupoli, i nostri dati personali vengono raccolti a nostra insaputa e sparsi dove nemmeno ci immaginiamo. Insomma, anche dopo la trattativa fra Ue e colossi del Web e l'a promulgazione del Gdpr, il regolamento sulla privacy, siamo vulnerabili

    • LAVORO

    Il Decreto dignità sta già impoverendo il mercato

    L'allarme di Federmeccanica conferma i timori di quest'estate: il 30% delle imprese non rinnoverà, alla data di scadenza, i contratti a tempo determinato in essere. Un lavoratore su tre rischia di rimanere a casa. Invece sarebbe opportuna una netta sterzata, per rilanciare il mercato del lavoro occorrerebbe aiutare le aziende ad accrescere i livelli produttivi e considerare come necessario l’assorbimento di nuove maestranze, a tempo determinato o indeterminato. 

    • FRANCIA

    La rivolta dei giubbetti gialli contro le accise ecologiste

    “Quando è troppo è troppo”. Così si è espresso uno dei manifestanti che venerdì scorso, indossati i giubbetti gialli, hanno manifestato sulle strade francesi per esprimere il loro dissenso verso un ulteriore aumento delle accise sui carburanti. In Francia il caro-benzina è causato da un fisco esoso che si ammanta della causa ecologista della riduzione delle emissioni di CO2. Per cui la tassa sulla benzina è vista come strumento di lotta contro il riscaldamento globale. Ma l'impatto sul clima è minimo, mentre quello sul portafogli della gente comune è enorme. E i francesi si sono ribellati. E da noi? La benzina costa ancora di più, a causa delle accise. 

    • TASSE

    Colpire le famiglie con una patrimoniale? Pessima idea

    L'ultima tassa patrimoniale diretta (di quelle indirette ne abbiamo tante) la impose il governo Amato nel 1992. Ora le voci di una nuova stangata sui patrimoni si rincorrono, soprattutto fra tecnici e organismi internazionali. Ma quanto sono ricche le famiglie italiane? Possono essere veramente spennate per salvare i conti pubblici? Non proprio.

    • ASSOLOMBARDA

    Gli industriali del Nord bocciano il governo Conte

    Gli industriali del Nord non hanno fiducia nel governo Conte e bocciano il documento di programmazione economico-finanziaria. La dura requisitoria del presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi, contro reddito di cittadinanza, riforma delle pensioni, nazionalizzazione di Alitalia, esprime l'opposizione della parte più produttiva del Paese

    • FINANZIARIA

    Fra reddito e Quota 100 è la manovra delle illusioni

    La speranza, ovviamente, è che le promesse si possano avverare: più crescita, più posti di lavoro, più equità, meno povertà. Ma la realtà dei fatti induce a qualche cautela. Sia la riforma delle pensioni (Quota 100) che il reddito di cittadinanza daranno benefici dubbi in futuro, ma costano molto nel presente.