• EDITORIALE

    Tre certezze davanti allo smarrimento

    È stata una decisione personale a lungo meditata, su cui pesa certamente la mancanza di forze per poter governare una Chiesa che vive tempi travagliati. Ma in questo momento è importante anzitutto la gratitudine per questo pontificato, e la certezza che a guidare la Chiesa è lo Spirito Santo.

    • CHIESA

    Il Papa si dimette dal 28 febbraio

    Il papa Benedetto XVI ha annunciato questa mattina l'intenzione di dimettersi dal 28 febbraio «per il bene della Chiesa». L'annuncio è stato dato dal Papa stesso. ''Nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell'animo''. Così ha detto Benedetto XVI per spiegare la sua decisione. Padre Lombardi: ''Il Papa ci ha preso un po' di sorpresa''

    • INTERVISTA

    «In politica, con un'identità cattolica forte»

    Monsignor Luigi Negri: «Una fede che non diventa ‘principi non negoziabili’, che non detta una visione della realtà secondo le indicazioni del Papa, non è una fede cattolica». È compito della Chiesa anche individuare i nodi problematici della nostra società. «Oggi al benessere del popolo non pensa nessuno».

    • PAPA

    Perché Benedetto XVI spera nei giovani

    Il 7 febbraio Benedetto XVI ha ricevuto i partecipanti alla Plenaria del Pontificio Consiglio della Cultura, quest'anno dedicata al tema delle «culture giovanili emergenti». Il mondo dei giovani, ha detto il Papa, è una realtà "complessa e articolata".

    • PAPA

    Così il male e il peccato entrano nel mondo

    Nell’udienza del 6 febbraio 2013 il Santo Padre Benedetto XVI ha proposto una sua meditazione sulla proclamazione di Dio come «Creatore del cielo e della terra». Qui il Credo riprende le parole stesse con cui inizia la Bibbia.

    • MESSAGGIO QUARESIMA

    Fede e carità, vincolo indissolubile

    Una riflessione su fede e carità è al centro del Messaggio inviato dal papa Benedetto XVI in occasione della Quaresima 2013. Ancora un monito per le organizzazioni caritative cattoliche.

    • ELEZIONI

    Allarme cattolici "negoziabili"

    Data la crisi di valori, è tempo di mettere al bando la posizione di quei cattolici che si dicono tali ma poi propinano idee contrarie al Magistero. Chi si candida dovrebbe dire no all’aborto, eutanasia, fecondazione artificiale, sperimentazione sugli embrioni e contraccezione. Nonché a divorzio, convivenza e “nozze” gay.

    • PAPA

    La paternità di Dio secondo Benedetto XVI

    Proseguendo nel suo ciclo di catechesi sul Credo iniziato mercoledì scorso, nell'udienza generale del 30 gennaio 2013 Benedetto XVI ha proposto una meditazione sulla prima parola che viene dopo «Io credo in Dio»: «Padre». «Io credo in Dio, Padre onnipotente, Creatore del cielo e della terra». 

    • TESTIMONIANZA

    La fede si trova. Anche in Italia

    Resoconto della giornata trascorsa a Confienza - 1700 abitanti, diocesi di Vercelli -, l'incontro con una comunità parrocchiale viva, riunita per celebrare l'Anno della Fede. Un esempio per le tante comunità parrocchiali in Italia

    • PAPA

    Benedetto XVI alla conquista dei social

    Il 24 gennaio 2013 Benedetto XVI ha reso pubblico il suo Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali del 2013, che riprende quelli degli anni passati e conferma il grande interesse del Papa per i social network.

    • IL CASO

    L'ideologia gender che piace ai teologi vip

    La rivista teologica internazionale Concilium ha recentemente dedicato un intero numero al tema «Il genere nella teologia, nella spiritualità, nella prassi». Il Magistero della Chiesa Cattolica però è molto chiaro sul tema e non lascia spazio a fraintendimenti.

    • CHIESA

    Abramo, simbolo della fede che non vacilla

    Nell'udienza generale del 23 gennaio Benedetto XVI ha proseguito le sue catechesi per l'Anno della fede, annunciando che le prossime meditazioni si concentreranno sul Credo. Preghiera fondamentale della Chiesa, di cui Abramo è un simbolo luminoso.