• IL LIBRO

Dai bisogni dell'economia a quelli dell'uomo

Ettore Gotti Tedeschi

E’ la seconda volta che Paolo Gambi intervista Ettore Gotti Tedeschi, firma del nostro giornale e banchiere, nonché ex presidente del vaticano Ior (da cui fu praticamente cacciato con polemiche). Lo schema è, ancora, l’intervista ironica su cose serie. La prima volta il libro-intervista era Un mestiere del diavolo, edizioni Giubilei. E anche adesso si dimostra come si possa far riflettere il lettore circa argomenti complessi di economia ma divertendo. Se si pensa che normalmente i libri di economia sono scritti da studiosi accademici e sono piuttosto difficili da digerire per i non specialisti, non è da poco. Nel presente libro (Mammona. Basta una Ferrari per dirsi ricchi?, Amazon, pp. 110) l’intervistatore instaura un dialogo semiserio e a tratti surreale per capire come possa diventare ricco e comprarsi, appunto, una Ferrari.

Ciò diventa occasione per trattare, in modo facile e comprensibile a chiunque, i meccanismi dell’economia e della finanza, insomma delle regole del gioco del potere economico. Ma è anche occasione per far riflettere il lettore sulla morale insita nell’economia e nella finanza  (sempre che ce ne sia una), cioè per spiegargli che è, sì, vero che l’economia serve a soddisfare i bisogni dell’uomo, ma questi bisogni quali sono? Sono solo quelli materiali?  In tal caso l’economia non riuscirà mai a soddisfarli, perché da «mezzo», quale è, diventerebbe «fine» e assumerebbe autonomia morale (per una spiegazione più dettagliata, leggere il libro). Come ha scritto il papa Benedetto XVI nella Caritas in Veritate, se uno strumento (questo è l’economia) assume autonomia morale si ritorce contro l’uomo e non serve più. Nel senso che cessa di servire. Partendo da questo presupposto Gotti Tedeschi coglie l’occasione per spiegare, in modo semplice, come nasce la crisi economica attuale, come si sviluppa e quali prospettive sta determinando.

Il libro tocca moltissimi argomenti di carattere economico e finanziario, ma anche il loro rapporto con il valore della vita, della famiglia, dell’educazione, della fede. Le domande e risposte sono concepite in modo che Gambi chiede, sì, come si fa a diventare ricco, e Gotti Tedeschi gli risponde, invece, spiegandogli come si fa a diventare saggio (pur rispondendo tecnicamente alla domanda). Per esempio, alla domanda su qual sia il miglior investimento, ecco la risposta: i figli (e si spiega perché).  Oppure, ecco un’altra domanda: ci può svelare il segreto per non diventare mai poveri? Risposta: è semplice, vivendo da poveri pur essendo ricchi. Oppure ancora (altro tipo di domanda): che cosa sono i prodotti finanziari derivati? (altro  tipo di) risposta: sono come il viagra… (segue spiegazione). Ancora: chi ha inventato l’economia ? Risposta: chi ha inventato l’uomo. Infine: come faccio a comperare, e pagare, la  Ferrari che tanto sogno? Risposta singolare: provi a seguire i consigli evangelici, vedrà che la Ferrari non la sognerà più; sognerà, piuttosto, la vita eterna.