• L'ULTIMO FILM

    Gli "otto "di Tarantino, la perfetta gratuità del male

    In Usa, The hateful eight, l’ultimo lavoro di Tarantino, ha superato, in quanto a spettatori, anche “Star Wars”. Il film mette in scena un thriller dove a comandare è il male. Non c’è metafisica, i sette uomini e la donna vivono in orizzontale, non in verticale verso un dio, senza pietà per niente e per nessuno.

    • FESTIVAL

    Sanremo arcobaleno. E non sono solo canzonette

    A Sanremo battono il tempo musicale a ritmo di nastri arcobaleno sventolati sul palco. Dopo Elton John e Laura Pausini, anche Arisa, Noemi, Scanu, Francesca Michielin, l'inossidabile Patty Pravo, Enrico Ruggeri, Irene Fornaciari, etc., hanno dato il loro contributo alla causa. Fino a Nicole Kidman, che ha dato alla luce un bambino con maternità surrogata, altra super-ospite del festival rainbow.

    • GIAPPONE

    Il "samurai di Cristo" sugli altari e sullo schermo

    Approvato il decreto di beatificazione di Takayama Ukon, samurai e cristiano esemplare, ora la storia dei cristiani giapponesi perseguitati nel XVII secolo diventa il soggetto di un film di Martin Scorsese, Silence. Il film è tratto dal romanzo dello scrittore cattolico giapponese Shusako Endo.

    • IL CASO

    Elton John a Sanremo, appello alla Rai

    Ci sono fondati timori che il cantante inglese, ospite stasera nella serata iniziale, usi il Festival di Sanremo per fare propaganda per le unioni gay e per l'utero in affitto. Scrivere ai vertici Rai per chiedere di vigilare ed evitare qualsiasi tipo di comizio.

    • DON MATTEO

    Il prete amico dell'uomo e non dei piani pastorali

    Il notevole successo della fiction televisiva Don Matteo, interpretato da Terence Hill, oltre che all’intreccio di elementi drammatici e comici, è dovuto senza dubbio alla figura del protagonista, questo “prete detective”, che ha più fiuto di tutti e arriva sul posto giusto sempre prima dei carabinieri. Ma non solo.

    • DISNEY LGBT

    Topolino e Pippo? Non sono più (solo) amici dei bambini

    Walt Disney è stato uno dei più grandi geni del Novecento. Tipo ideale del “sogno americano”, inscindibile dai ”valori” di una volta. Dopo la sua morte una potentissima multinazionale ha preso il suo posto. E oggi la Disney s.p.a. è in prima fila per prezzi e “aperture” al mondo Lgbt. 

    • RACE

    Lo "schiaffo" di Owens a Hitler: tutta la verità in un film

    Nella sua autobiografia, uscita nel 1970, ribadì la verità, ma nessuno, neanche allora se lo filò. Troppo ghiotta la sua strepitosa vittoria  alle Olimpiadi di Berlino del 1936 ai fini propagandistici. Stiamo parlando di Jesse Owens, uno dei più grandi atleti di tutti i tempi. Ora un film ristabilisce la verità su quel trionfo.

    • QUO VADO

    Zalone, l’irresistibile nostalgia di un “mondo piccolo”

    Per l'ennesima volta Checco Zalone (Luca Medici) ha fatto centro. Un successo strepitoso al botteghino e i critici imbarazzati: nessuno potrebbe chiedere di più. Tutti si chiedono: qual è il segreto del successo del comico pugliese? Ognuno dice la sua, e nessuno sembra cogliere il segno. Quindi ci provo anche io…

    • QUO VADO?

    Checco Zalone, uno sguardo naturale sulla realtà

    Né di destra né di sinistra e neanche così politicamente scorretto sebbene non faccia parte dei comici di regime. Ma nel suo ultimo film Checco si muove lieve mettendo a frutto la sua indubbia capacità di guardare la realtà alla maniera dei grandi comici. 

    • THE 33

    Esce il film sulla storia miracolosa dei minatori cileni

    Tra breve arriverà nelle sale cinematografiche il film The 33, che narra la vicenda dei trentatré minatori cileni rimasti intrappolati sottoterra cinque anni fa e salvati in extremis in diretta mondiale. La loro odissea, trasmessa in tempo reale, commosse il pianeta e papa Ratzinger, che inviò una sua benedizione speciale.

    • LA LETTERA

    Quegli spot Rai per le adozioni alle coppie gay

    La Rai, anzi la mamma Rai (come dice di se stessa) ha approfittato del clima sdolcinato per propinare agli italiani alcune chicche, tutte tese a sponsorizzare , in modo spudorato, il ddl Cirinnà, attualmente in discussione in Parlamento, che introdurrebbe  nel nostro Paese il matrimonio tra persone omosessuali, con la conseguente possibilità di adozione e relativo “utero in affitto”.

     

    • SPETTACOLI

    Il teatro ricorda i piccoli martiri delle bombe su Milano

    Il 20 ottobre 1944, sotto le bombe americane, ci lasciarono la pelle 184 bimbetti milanesi della scuola elementare Francesco Crispi  nel quartiere Gorla, inutilmente rifugiatisi in cantina all’udire le sirene d’allarme. A settant’anni da quella tragedia, è proprio il teatro a offrire la sua voce per quegli innocenti.