• IUS SOLI

    Ius soli, cosa c'è dietro alla propaganda?

    Grazie ad un consolidato asse tra Pd e gerarchie della Chiesa Cattolica, la proposta di legge per lo Ius soli è tornata nell'agenda di Governo come una priorità. La realtà però ci dice che il tema è tutt'altro che urgente, anche perchè i figli di immigrati che nascono sul suolo italiano godono già dei medesimi diritti dei bambini italiani. E allora, cosa si nasconde dietro a questa propaganda?

    • IL SISMA A CITTA' DEL MESSICO

    Uscire dalle macerie: una speranza chiamata Fatima

    Il terremoto a Città del Messico e la storia di una bambina: intrappolata nel crollo della scuola. Col cellulare è riuscita a coinvolgere migliaia di persone nella sua ricerca. E a salvare così lei e altri compagni di classe. 

    • SPAGNA

    Una legge per fermare l'autobus della libertà

    Si sono presentati davanti al Parlamento di Madrid vestiti da prigionieri di Guantanamo i sei attivisti della piattaforma HazteOir che ieri hanno protestato contro la discussione della legge bavaglio per i diritti Lgbt voluta da Podemos.

    • IMMIGRAZIONE

    I veri razzisti sono i fondamentalisti dello "ius soli"

    Dietro la sconcertante campagna del quotidiano Avvenire, che accusa violentemente di razzismo chiunque sia contrario alla legge sullo ius soli e ius culturae, ci sono gravi distorsioni della realtà degli stranieri in Italia e dell'attuale legge sulla cittadinanza, ma soprattutto c'è un evidente senso di superiorità e di disprezzo nei confronti delle culture e nazionalità africane e asiatiche.

     

    • INTEGRAZIONE ALLA ROVESCIA

    Comune impone proselitismo arabo gratis a italiani

    A Treviso un'associazione culturale islamica offre corsi di arabo gratis ai soli italiani con l'avvallo del Comune che è stato ispiratore del progetto. La telefonata surreale della Nuova BQ con il sindaco e con il referente dell'associazione islamica dalla quale emerge un tentativo di proselitismo alla rovescia in cui a doversi integrare ora dovremmo essere noi italiani.  

    • NUOVI PRINCIPI

    Vaccini o no, avanza lo Stato totalitario

    "I bambini devono capire che quel che vuole lo Stato vale di più di quel che vogliono la mamma e il papà" così ha commentato Ferdinando Camon, noto scrittore italiano, sulla vicenda dei vaccini. Nessuna protesta, tutto normale, eppure il principio enunciato è gravissimo: è la base di un qualsiasi Stato totalitario. 

    • POLEMICHE

    Bianchi-Livi, botta e risposta

    Bianchi: la mia fede è quella del Credo. Livi: in nome della pastorale
    si negano i dogmi, la difesa della ortodossia è compito del cristiano.