Educazione Archivio
IL CASO STARANZANO

"Il discernimento secondo Sant'Ignazio è tra due beni, non tra un bene e un male". E' il cuore della lettera che il parroco di Staranzano ha scritto al suo vescovo dopo il caso del capo scout gay "sposo" e del discernimento chiesto dal prelato di Gorizia. Il metodo utilizzato da don Francesco è quello dei dubia, della richiesta pacata di un chiarimento. Avverrà o sarà messo alla gogna anche lui?

di Andrea Zambrano

UN CAPO CI SCRIVE E RIVELA

Dopo il caso Staranzano ci scrive un capo scout che esterna la sua amarezza per la piega presa dal movimento a cui non interessa più l'antropologia cristiana. "Ora che sul quotidiano dei Vescovi si afferma che su tematiche come l’amore omosessuale “la riflessione ecclesiale non è del tutto matura e i pareri sono diversi” come posso dire ad un ragazzo che le istanze della comunità LGBT non potranno mai realizzare, in nessun caso, il bisogno di felicità profonda dell’uomo?".


IL FESTIVAL DI SANTARCANGELO

La sconcertante programmazione del Sant'Arcangelo Festival con ecosessuali che provano orgasmi con alberi, uomini sirena, pornoterroristi e performer transgender. In Romagna è molto più che una una gender kermesse promossa dal Comune. E' un evento costato 800mila euro di soldi pubblici. Infatti anche la parrocchia di San Michele ha collaborato mettendo a disposizione un locale. Il consigliere va su tutte le furie. E il parroco che fa? Si giustifica pilatescamente all'insegna del "che male c'è?" e rampogna il politico di non essere stato abbastanza cattolico. Lui.

di Andrea Zambrano

SBOARINA

A Verona il sindaco Federico Sboarina è stato eletto anche e soprattutto grazie al suo programma. In cui era scritto che avrebbe rimosso i libri gender dalle scuole e dalle biblioteche pubbliche. Non appena ha attuato il suo programma è partita una contestazione nazionale e internazionale contro la "censura".

di Marco Guerra

FISCO

Niente più sgravi fiscali per le scuole cattoliche. Lo stabilisce la Corte di Giustizia Europea, con una sentenza che risolve (a sfavore di un istituto cattolico) un contenzioso in Spagna. Le scuole cattoliche sono considerate imprese profit, dunque le esenzioni fiscali sono "aiuto di Stato". E dunque vietate. Si tasseranno tutte le attività della Chiesa finora esenti, d'ora in avanti?

di Matteo Borghi

IL CASO

Il testo scolastico "Scuola di Religione", che riassume il PerCorso ideato dal Servo di Dio, non è più adottabile nelle scuole. Per l'ufficio della Cei che segue l'insegnamento della religione cattolica «non è più conforme alle indicazioni didattiche del Ministero». Eppure lo scorso anno era stato adottato da 162 classi. Intanto i responsabili Irc propongono come modello don Milani...

di Paolo Facciotto

LE TRACCE DEGLI ESAMI

Le tracce della maturità 2017 sono abbastanza lontane dalla vita e dal cuore dei giovani. La cultura è messa in secondo piano rispetto all’ideologia, cioè ad un’idea della realtà e del mondo. Come nel testo di Caproni. Queste tracce, già da un po’ di anni, sono ripetitive e rischiano di non valutare davvero il percorso culturale realizzato dal ragazzo. Rischiano di indirizzare ad un giudizio già insito nel titolo e nei documenti assegnati.

di Giovanni Fighera

LIBERTA' VERA

Oltre duemila mamme e papà hanno sfidato il caldo torrido romano per ribadire il diritto di priorità educativa della famiglia minacciato da centinaia di progetti fondati sull’ideologia gender introdotti nelle scuole italiane malgrado le rassicurazioni arrivate lo scorso settembre dal Ministero. 

di Marco Guerra

IDEOLOGIA RELATIVISTA

Ci si scandalizza del terrorismo che immola i bambini alla sua causa, ma si tace mentre l'Occidente fa lo stesso plagiandoli verso l'ideologia gender, altrettanto mortifera. Così si può convincere Nemis, canadese di 8 anni, e altri innocenti a vestirsi da "drag queen" in spettacoli osceni per pura propagnada. Ma avverte un ex attivista gay: "Ciò porterà all'abuso sessuale minorile". Sono gli ultimi frutti della libertà senza vincoli, che serve a schiavizzare gli indifesi e a sottrarre i bambini alle famiglie.

di Benedetta Frigerio

Area Riservata Video »
27
Lug
San Celestino I


SCHEGGE DI VANGELO

Beati invece i vostri occhi perché vedono e i vostri orecchi perché ascoltano. In verità io vi dico: molti profeti e molti giusti hanno desiderato vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono! (Mt 13,10-17)




DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.