Editoriali Archivio
OMICIDIO

Emanuele Morganti, ucciso di botte in piazza ad Alatri. Ucciso senza un perché (senza un logos) in modo selvaggio, brutale. Abbiamo conosciuto e rifiutato il Logos. Abbiamo scelto una sessualità libera da vincoli morali; abbracciato il sacrificio umano di aborto ed eutanasia; ci siamo posti sul trono divino. Ed ecco esplodere la violenza bestiale e illogica. «Che orrore! Che orrore!». Benvenuti nel cuore della tenebra.

di Roberto Marchesini

SPOT PER L'UTERO IN AFFITTO

Le Iene benedicono la maternità surrogata perché non è contro natura, spacciandola per un intervento qualunque come fosse un trapianto al cuore. E tra attacchi alla Chiesa e verità non dette, ammettono che il profilo più richiesto di madre è occhi azzurri o verdi, alta, capelli biondi e con la stessa condizione sociale dei richiedenti: evviva l'eugenetica, senza ammetterlo. 

di Tommaso Scandroglio
Nadia Toffa (Le Iene)

PARLA BURKE

Una conferenza negli Stati Uniti di Burke viene usata nel mondo anglosassone per confermare l'intenzione di presentare una correzione formale a Papa Francesco sulla vicenda dei Dubia. Ma il cardinale non ha detto affatto questo. Si è limitato a prendere atto che in assenza di risposte bisognerà considerare il magistero precedente. Insomma: una fake news. 

di Lorenzo Bertocchi
Raymond Burke

60 ANNI DI EUROPA

Il problema-chiave dell’Ue - ossia il suo deficit di democrazia, di motivazioni ideali e di visione - ha trovato ieri solenne conferma a Roma nei modi e nei contenuti del 60° anniversario della firma dei trattati che diedero il via alle istituzioni comuni europee. Nella loro Dichiarazione, i 27 Stati europei dimenticano i popoli e accennano a una pericolosa (e illegale) "indivisibilità" dell'Unione.

di Robi Ronza

L'INTERVISTA A RENZI

C'è Renzi ad Avvenire e l'intervista è in ginocchio. Nessuna domanda scomoda sull'affaire Consip nè sul fine vita. E assente ogni contraltare su famiglia, giovani, immigrazione e denatalità dove Renzi racconta di un impegno immaginario. Eppure qualcosa glielo si poteva ricordare: dal Fertilty Day alla Cirinnà, dalla Buona scuola alla droga libera. 

di Andrea Zambrano

BUGIE ROSA

Una dottoressa, membro del comitato etico dei medici inglesi, sostiene la liceità dell'omicidio dei figli in base al sesso, perché "il corpo è della donna". Il suo ragionamento dimostra il primato in ogni campo delle femmine più forti su quelle più deboli.

-POTERE ROSA CHE NON  T'ASPETTI di M. Guerra

di Benedetta Frigerio

L'ANNIVERSARIO

Verso il 60esimo dei Trattati di Roma il governo ottiene una dichiarazione congiunta dei 27 governi senza coinvolgere i Parlamenti. Sempre più scelta di vertice, sempre meno di popolo. Nessun cenno all'evidente fragilità di un’Europa sviluppatasi a prescindere dalla propria storia e dalla propria identità. Come invece rimarcato dal segretario di Stato Vaticano Parolin.

di Robi Ronza

EDITORIALE

Contestazione per il cardinale Muller a Trieste, insulti ai cardinali dei Dubia. L'aria si fa sempre più pesante nella Chiesa, e si capisce il perché: i "papisti" e censori di oggi (vedi Melloni e Bianchi) sono gli stessi che contestavano apertamente san Giovanni Paolo II nel 1989. Della Chiesa e dell'unità intorno al Papa non gliene frega niente, pensano solo a fare avanzare la loro idea di "nuova Chiesa".

di Riccardo Cascioli

MULTICULTURALISMO

Alla ragazza marocchina Ihlam Mounssif viene impedito di visitare Montecitorio. Ma è la stessa Boldrini a scortarla all'interno. Tutto molto commovente. Ma anche falso. I cittadini stranieri, di qualunque provenienza al di fuori di Schengen, necessitano dell'accredito dell'ambasciata. Il caso è stato montato per promuovere lo Ius soli, il diritto di cittadinanza automatico per chi è nato in Italia.

di Robi Ronza

29
Mar
Santi Simplicio e Costantino


SCHEGGE DI VANGELO

Il Padre infatti non giudica nessuno, ma ha dato ogni giudizio al Figlio, perché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato. (Gv 5,17-30)



Il libro di Isik Abla

Si condanna chi osa preoccuparsi dell'ondata immigratoria in Occidente, ma Isik Abla, convertita al cristianesimo, non comprende chi nega "la colonizzazione in atto ostinandosi a chiamare l'islam una religione di pace". La donna, che oggi evangelizza gli arabi puntando sul loro cuore e la loro ragione, spiega "come pagavamo l'istruzione dei giovani nelle migliori università americane per cambiare la mentalità dei vostri paesi".


- LIBIA, LA RUSSIA METTE IN SCACCO LA UE, di Gianandrea Gaiani

di Benedetta Frigerio



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.