Editoriali Archivio
COME VA LA BREXIT

La Gran Bretagna se ne va e non la può fermare nessuno.  Conseguentemente, se vuol sussistere, l’Unione Europea va totalmente ripensata. Ecco il compito urgente che abbiamo di fronte, purtroppo ben superiore alle forze e alle visioni degli gnomi di Bruxelles, per non dire di quelli di Roma. Questo è il problema.

di Robi Ronza
Theresa May

EDITORIALE

L'ultima tragedia in Abruzzo, provocata dal combinarsi di terremoti e nevicate eccezionali, dovrebbe riportarci alla realtà del rapporto tra uomo e natura. E rivolgersi al Signore, che placa le tempeste e comanda ai venti. Per secoli il popolo cristiano lo ha fatto, ricevendo grazie. Ma l'uomo d'oggi, chiuso nella sua presunzione, lo ha dimenticato.

di Riccardo Cascioli
Valanga cancella hotel Rigopiano

EUROPA

La Commissione Europea ci boccia il bilancio, nella classifica delle 30 maggiori economie industriali del mondo presentata al World Economic Forum di Davos siamo al 27° posto, l’Alitalia è di nuovo sull’orlo del fallimento e anche la Luxottica espatria. Ma almeno Tajani è presidente dell'Europarlamento. E questo basta perché la stampa proclami la festa nazionale.

di Robi Ronza
Tajani

L'INTERVISTA ALL'EX PREMIER

Nel corso dell'intervista a Repubblica l'ex premier si è vantato di aver approvato le Unioni civili grazie al voto dei cattolici. Sembra che non si renda conto di quello che dice. A meno che qualcuno all’interno delle gerarchie non gli abbia assicurato il sostegno. Forse non sarebbe male che  i politici “cattolici”, ricordassero che la storia la conduce Dio.

di Angela Pellicciari

UN'ABITUDINE DISCUTIBILE

Chiesa trasformata in dormitorio per senzatetto. L'assistenza è opera sacrosanta, ma perché preti, frati, suore e laici appartenenti a movimenti ecclesiali, che gestiscono conventi e case di accoglienza sono più inclini a trasformare in dormitorio la casa di Dio anziché la propria? Così si passa dall'annuncio della fede all'esibizionismo della carità. 

di Claudio Crescimanno

VATICANO

Le vecchie formule dei "due popoli in due Stati" non servono più a niente. Non serve neppure che venga aperta ufficialmente un'ambasciata palestinese nella Santa Sede. E che a Parigi si concluda una conferenza internazionale con dichiarazioni ormai ripetute tutte le volte. Serve esplorare nuove vie e ci penserà il nuovo presidente Usa. Uomo altamente imprevedibile.

di Giorgio Bernardelli

EDITORIALE

Se è ormai chiaro che il caso dell'Ordine di Malta è diventato un pretesto per far fuori il cardinale Burke, la posta realmente in gioco è molto più alta: c'è un attacco alla convinzione che la dottrina cattolica corrisponda alla Verità sull'uomo.

di Riccardo Cascioli

DELITTO DI FERRARA

Delitto di Ferrara. La drammatica lettera dell'Arcivescovo alla comunità: "Quello che è accaduto fra di noi è l’irruzione di una mentalità diabolica che ci ha messo davanti a un lembo di inferno. Riprendiamoci lo spazio del cammino educativo per non lasciare soli i giovani senza regole nè ideali". 

di Luigi Negri*

ECONOMIA

Assicurazioni Generali è quanto resta della grande impresa privata italiana. Nata nell'Impero Austriaco quasi due secoli fa, non ha mai goduto della protezione statale italiana. E per questo è cresciuta nel mercato. Oggi è la terza assicurazione al mondo. Ma potrebbe essere acquistata dalla francese Axa. Per l'Italia sarebbe un duro colpo. Una storia emblematica.

di Robi Ronza

21
Gen
S. Agnese


SCHEGGE DI VANGELO

In quel tempo, Gesù entrò in una casa e di nuovo si radunò una folla, tanto che non potevano neppure mangiare. Allora i suoi, sentito questo, uscirono per andare a prenderlo; dicevano infatti: «È fuori di sé». (Mc 3,20-21)



Dal film The Danish girl

Le lobby gay danno il via alla caccia alle streghe, prendendo di mira la Nuova BQ e la cronista Benedetta Frigerio. La colpa? Aver commentato l'indagine del National center for transgender equality sulle condizioni di vita dei trans. Così è partita la petizione-gogna all'ordine dei giornalisti per chiuderci la bocca. 

di Andrea Zambrano



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.


Schegge di vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!»

(Giovanni 20, 1-9)



BLOG DEI COLLABORATORI
Cyrano da Fauglia

Il blog di Paolo Togni


Il blog di Robi Ronza
La pagina personale di Robi Ronza