Ecclesia Archivio
L'UDIENZA DEL PAPA

Testo dell'Udienza Generale di Papa Francesco di mercoledì 29 marzo. "La nostra speranza non si regge su ragionamenti, previsioni e rassicurazioni umane; e si manifesta là dove non c’è più speranza, dove non c’è più niente in cui sperare, proprio come avvenne per Abramo, di fronte alla sua morte imminente e alla sterilità della moglie Sara".

Abramo e Sara

GERMANIA

Vocazioni sacerdotali in picchiata: nella diocesi di Monaco, una volta serbatoio per la Chiesa tedesca, quest'anno c'è stato l'ingresso di un solo seminarista. E l'arcivescovo, consigliere di papa Francesco, lancia il piano per il coinvogimento dei laici con apertura al sacerdozio per gli uomini sposati.

di Marco Tosatti
Il cardinale Marx

DOPO MONZA

C’ero anch’io nel Parco di Monza per la messa con papa Francesco. E c’erano tanti altri collaboratori della Bussola che vivono nella diocesi di Milano. Il motivo è semplice e lo ha ricordato il cardinale Angelo Scola nel saluto al termine della messa, citando Sant’Ambrogio: «Dove è Pietro, là dunque è la Chiesa».

di Riccardo Cascioli

VISITA

La giornata a Milano di Papa Francesco è stato l'incontro con un popolo, vissuto con le caratteristiche proprie del papa venuto quasi dalla fine del mondo: la semplicità e alcuni temi che sono quasi il ritornello del pontificato. Come quello delle periferie: vedi la visita alle "Case bianche" e al carcere di San Vittore. Grande afflusso di gente al Parco di Monza per la messa e entusiasmo tra i cresimandi a San Siro.
- CON PIETRO, CONTRO I "PAPISTI", di Riccardo Cascioli

di Lorenzo Bertocchi

IL MIRACOLO

La storia di una intera parrocchia ortodossa convertitasi al Cattolicesimo grazie all'intercessione del santo con le stimmate. La madre di un pope rumeno si reca a Roma e al suo ritorno guarisce da un tumore. E la devozione si diffonde anche là, dove la Chiesa di Stato ha provato a mettere i bastoni tra le ruote al parroco. 

di Rino Cammilleri

L'UDIENZA DEL PAPA

Testo dell'Udienza Generale di Papa Francesco di mercoledì 22 marzo: "Chi sperimenta nella propria vita l’amore fedele di Dio e la sua consolazione è in grado, anzi, in dovere di stare vicino ai fratelli più deboli e farsi carico delle loro fragilità. Se noi stiamo vicini al Signore, avremo quella fortezza per essere vicini ai più deboli, ai più bisognosi e consolarli e dare forza a loro". 


FATIMA

Web scatenato dopo la pubblicazione del libro di Zavala su uno scritto attribuito a suor Lucia che parla di apostasia nella Chiesa. Date, perizie, l'ombra della "polpetta avvelenata": ma le ragioni per dubitare dell'attendibilità si affiancano ai salti logici che portano a pensare che su Fatima non sia stato detto tutto. 

di Marco Tosatti

GERUSALEMME

Rischiava di crollare e invece ora è più bella che mai. E questa mattina a Gerusalemme viene riconsegnata alla cristianità, con un rito ecumenico che vedrà insieme il patriarca ortodosso Bartolomeo e i rappresentanti di tutte le Chiese cristiane. Storia della "Madre di tutte le chiese", nata nel IV Secolo nel luogo in cui Elena, moglie di Costantino, ritrovò la tomba di Gesù (vuota) adorata dai primi cristiani, di cui parlava anche l'imperatore Adriano, due secoli prima.

di Giorgio Bernardelli

VITE EROICHE

Era pressoché sconosciuta eppure nessun santo ha ricevuto i doni mistici concessi da Dio a santa Veronica Giuliani. Definita dai papi "un gigante della fede", e seconda per grazie solo alla Madonna, la sua missione per la salvezza della Chiesa pare cominciare ora: fu prescelta per vivere il sacrificio delle Croce. A raccontare questa donna, attesa da Cristo "da tutta l'eternità", è il docu-film "il risveglio di un gigante".

di Benedetta Frigerio

29
Mar
Santi Simplicio e Costantino


SCHEGGE DI VANGELO

Il Padre infatti non giudica nessuno, ma ha dato ogni giudizio al Figlio, perché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato. (Gv 5,17-30)



Il libro di Isik Abla

Si condanna chi osa preoccuparsi dell'ondata immigratoria in Occidente, ma Isik Abla, convertita al cristianesimo, non comprende chi nega "la colonizzazione in atto ostinandosi a chiamare l'islam una religione di pace". La donna, che oggi evangelizza gli arabi puntando sul loro cuore e la loro ragione, spiega "come pagavamo l'istruzione dei giovani nelle migliori università americane per cambiare la mentalità dei vostri paesi".


- LIBIA, LA RUSSIA METTE IN SCACCO LA UE, di Gianandrea Gaiani

di Benedetta Frigerio



DOSSIER

Papa Francesco
Dopo "Amoris Laetitia" è possibile accostarsi all'Eucaristia per i divorziati risposati? Continua a essere valida l'esistenza di norme morali assolute? Esiste ancora la condizione di peccato grave abituale? Vale ancora che un atto intrinsecamente disonesto per il suo oggetto non può diventare soggettivamente onesto?

RUBRICHE

Schegge di vangelo

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Mt 4, 12-23)


Lettere in redazione

L’articolo di Angelo Busetto ("Marta e Maria, lavorare oppure no?") ha provocato una nostra lettrice che ci ha inviato le sue osservazioni. E scrive: Gesù a casa mia? A me viene in mente mio marito che torna a casa stanco dal lavoro: non è forse accogliere Gesù?». Ecco la sua lettera.