a cura di Anna Bono
  • L'ORIGINE

Africa occidentale, l'emigrazione interna supera quella verso l'Europa

Passaporti dell'ECOWAS

Recenti studi indicano che in Africa occidentale, l’area geografica da cui partono più immigrati illegali diretti verso l’Europa, l’emigrazione tra i paesi dell’Ecowas è sette volte superiore a quella dall’area Ecowas verso l’Occidente, inclusa l’Europa. La Ecowas, Economic Community of West African States, è una comunità economica creata nel 1975 e al momento composta da 15 stati. Costa d’Avorio, Ghana e Nigeria sono i paesi membri dell’Ecowas che attraggono più lavoratori africani stranieri. Dei tre, la Costa d’Avorio è quello in cui vivono più immigrati: 2,4 milioni su poco meno di 21 milioni di abitanti. “In sette stati dell’Africa occidentale – dice uno studio dell’Icmdp, International Centre for Migration Policy Development – le rimesse degli emigranti all’interno dell’area Ecowas superano il totale di quelle spedite da paesi non membri, il che dimostra l’importanza dell’emigrazione regionale nel promuovere sviluppo e riduzione della povertà. I positivi effetti dei flussi migratori sud-sud, sottolinea il rapporto, sono spesso trascurati dai mass media che invece dedicano grande attenzione ai flussi migratori verso l’Europa e alle tragedie che ne derivano”.